Pubblicato in: Recensioni romance m/m

Recensione: Il sangue è il suo colore preferito di K.A. Merikan

 

Titolo: Il sangue è il suo colore preferito
Autore: K.A. Merikan
Serie: Sex and Mayem
Traduttore: Martina Nealli
Editore: self publishing (Acerbi & Villani td.)
Genere: romance m/m, dark, contemporaneo, erotico
Formato: ebook
Pagine: 290
Prezzo: € 4,99
Data di uscita: 11 dicembre 2017

— Quando dalla vita ricevi sangue, non ti resta che spargerne altro. —

Tristo. Assassino professionista. Dio del sesso. In materia di uomini, ha gusti molto particolari.
Misha. Senza gambe. Terrorizzato dal mondo. Ha esaurito da un pezzo la fiducia nel prossimo.

Tristo è un killer assetato di sangue e la cosa non gli dispiace affatto. Gay in un mondo di centauri fuorilegge, è pronto a disfarsi di qualunque omofobo si azzardi a mancargli di rispetto. Vive di sesso occasionale, distruzione e spargimenti di sangue.
Tuttavia, dentro di sé, cova da sempre una brama inespressa che non può trovare appagamento. Quando per caso si ritrova a salvare il ragazzo più sexy mai visto in circolazione, capisce che non può lasciarlo andare; anche se questo vuol dire soffocare un uccellino dalle ali spezzate che incomincia appena a uscire dal nido.
Quando un uomo mascherato e coperto di sangue lo salva da una lunga prigionia, Misha non sa se ringraziarlo o pugnalarlo e tentare la fuga. Tristo non è il tipo di persona che accetta rifiuti, e il ragazzo teme di essere più in pericolo fra le sue grinfie che durante tutti quegli anni all’insegna di umiliazioni e violenze sessuali.
Per quanto spaventoso, però, Tristo è anche un animale di indubbio fascino e, quando scopre il potere che esercita su di lui, Misha si domanda se non valga la pena di provare a domarlo. Peccato che costruire un futuro insieme sia come mettere in piedi un castello di carte, se alle calcagna si ha un pazzo come Zero, il signore del crimine che ha già distrutto una volta la sua vita.
Basterà la ferocia del centauro assassino a sterminare i mostri del passato di Misha?

POSSIBILI SPOILER:

Temi: centauri fuorilegge, crimine organizzato, assassini, personaggi disabili (arti amputati), gusti sessuali particolari, vendetta, redenzione, paura, rapimenti, ferite da guarire, accenni ad abusi subiti in passato.
Genere: M/M, dark romance, erotico, thriller
ATTENZIONE: Il libro contiene scene di sesso esplicite e argomenti potenzialmente tabù, fra cui parolacce, violenze e torture. Per lettori maturi.

Recensore

 

Le Merikan sono due autrici molto particolari, su questo non ci sono dubbi, quindi se la violenza, le descrizioni di abusi fisici e psicologici, gli omicidi etc. non sono il vostro mix preferito vi consiglio di lasciar perdere. Qui non ci sono mezze misure  e credo che queste due autrici godano a far passare momenti davvero tragici e inquietanti ai loro personaggi.
Tristo è un motociclista nomade legato al club dei Coffin Nails ed è un personaggio oscuro. È un killer che uccide su commissione ma ha anche una “morale” (tutta sua). È gay e già di per sé è difficile, figuriamoci in mezzo a una banda di motociclisti, ma la sua particolarità è che ha un “feticcio”, diciamo così, che mi ha lasciata basita soprattutto perché non avevo mai sentito nominare un feticcio del genere. E, se all’inizio, un po’ mi ha disturbato, una volta capiti i suoi motivi li ho compresi. È stato strano, non perché le persone come Misha non meritino amore ma ho trovato strano che ci si possa eccitare per qualcosa… così… piuttosto che per la persona stessa (è difficile, sto ancora cercando di capire anche io). Ma a ognuno il suo! Penso che questo sia un concetto piuttosto arduo da accettare, perciò penso che qualcuno, qualche lettore, possa storcere il naso comunque. Ripeto: sono le Merikan.
Misha è un’anima spezzata, è prigioniero da quattro anni, costretto a subire violenze fisiche e psicologiche nell’industria del porno. Si incontrano grazie a un raid che i Coffin Nails organizzano a casa di un certo Gary, il sequestratore di Misha. In realtà, superato lo shock iniziale (iniziale si fa per dire, in realtà lo shock mi ha accompagnato per un bel pezzo, almeno fino a quando non si capiscono le ragioni di Tristo),  ho adorato questi due insieme. Sebbene Tristo sia, per sua stessa ammissione, un violento e uno psicopatico, non ha mai neanche pensato di fare del male a Misha, anzi. Tutto ciò che vuole è prendersi cura di lui. È un uomo protettivo, premuroso e generoso e, se si va oltre le apparenze ha un gran cuore.
Invece tutto ciò che Misha vuole è qualcuno che guardi oltre l’aspetto fisico e che lo desideri per ciò che è. Questa storia va oltre ciò che conosciamo, è una storia forte, cruda e non va per il sottile ma le autrici ancora una volta sono riuscite a farmi amare tutti loro personaggi, anche quelli più stravaganti. Le Merikan non si risparmiano, le loro storie sono crudeli, oscure, e violente così come i loro personaggi che sono unici nel loro genere e che mi fanno mettere in discussione non solo la loro sanità mentale ma anche la mia. Perché? Perché li amo.
Tristo è sicuramente uno dei personaggi più complessi ma soprattutto inquietanti che abbia mai letto. È un assassino che si diverte a torturare le sue vittime bagnandosi con il loro sangue e non avrei mai immaginato che un tipo così fosse tanto gentile e amorevole ma soprattutto che fosse lui l’amante più garbato e rispettoso. Misha è un personaggio bellissimo, essere nella sua testa è stato straziante e le torture che ha subito mi hanno fatto accapponare la pelle. I suoi pensieri li ho trovati realistici, così come la maggior parte delle sue azioni.
Potrei andare avanti all’infinito a parlarne ma mi fermo qui.
Raccomando questo libro a quei lettori che vogliono una storia d’amore intensa, forte e cruda e a coloro che non hanno paura di superare certi confini, di uscire dalle zone di confort che noi tutti abbiamo. Come ho già scritto nella recensione di Denti e Lucky anche questa storia non è per i deboli di cuore ma vale sicuramente la pena.

Voto

Editing

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.