Pubblicato in: Recensioni romance m/f

Recensione : Verso la base di Kate Stewart

Titolo: Verso la base
Titolo originale: Anything but minor
Serie: Balls in Play #1
Autore: Kate Stewart
Traduttore: Cristina Fontana
Casa Editrice : Triskell Edizioni
Collana : Triskell Romance
Genere: Contemporaneo
Lunghezza: 245 pagine
ISBN: 978-88-9312-274-0
Prezzo : € 4,99
Data di pubblicazione: 25 Settembre 2017

 

Alice Boyd si è trasferita a Charleston per diventare un’istruttrice di volo, pensando di trovarsi a vivere un’esperienza alla Top Gun, ma scoprirà molto presto che la realtà è ben diversa.
Nonostante tutto, è determinata a fare di ogni giorno il migliore della sua vita, soprattutto dopo essere finalmente riuscita a sottrarsi al controllo della madre, un po’ troppo opprimente.
Vuole sperimentare tutto ciò che la nuova città ha da offrire, inclusa la squadra di baseball e il suo lanciatore di punta, Rafe Hembrey.
Rafe non è pronto per i sentimenti che Alice risveglia in lui. È ancora in attesa della convocazione nella Major League, e quella in corso dovrebbe essere la sua stagione decisiva. Eppure scopre che c’è qualcos’altro nella sua vita che può renderlo felice…

Recensore: 

 

Alice e Rafe: due mondi che sembrano essere inconciliabili.
Alice, istruttrice di volo, appassionata di film, per sfuggire a una madre bigotta, repressiva e paranoica, per la quale preservare la virtù della figlia sembra l’unico interesse, si trasferisce accettando un posto a Charleston per gestire il programma di simulazione di volo della Boeing.

“Avete presente la parte del film Top Gun, quando Kelly McGillis, vestita tutta sexy, con indosso occhiali da sole Aviator e un bomber troppo grande, cammina per l’aula mentre piloti che compongono un magnifico buffet siedono con la schiena dritta e fanno del loro meglio per intimidire la nuova istruttrice?

In quel film Kelly non si lascia mettere i piedi in testa, e fa fuoco a volontà, dimostrando la sua esperienza e avendo la meglio, a buon diritto. Per il mio primo giorno da istruttrice, avevo immaginato qualcosa di simile.
Non fu così.”

Vita nuova e mille esperienze da fare per la ragazza che si getta a capofitto ad assaporare il suo nuovo stile di vita, ripetendo tra sé e sé le frasi tanto amate dei suoi film.

Rafe è un giocatore di baseball degli Swampgators, per lui sembra esserci finalmente la buona occasione per passare in Major League. E’ il suo anno e i risultati gli danno ragione. Il bello e maledetto gioca e infiamma i tifosi ad ogni partita.
Come possono due mondi così diversi incontrarsi?
Alice decide di assistere alla sua prima partita di baseball e sugli spalti viene folgorata dalla prestanza di Rafe che inaspettatamente la nota in mezzo al pubblico.
L’incontro /scontro vero e proprio avverrà nel pub sponsor della squadra, dove Alice ne combina una delle sue.

“Il risultato fu istantaneo: girai la testa e sputai tutto disgustata. In quel preciso momento la folla del bar lanciò esaltanti grida di benvenuto… per i due uomini che erano appena entrati, e che adesso erano in piedi accanto a me.
«Ma. Che. Cazzo!»
Mi girai per vedere la fonte di quella voce, che ora era ricoperta di noccioline masticate e birra sputata. Alzai lo sguardo e l’uomo che Dutch aveva chiamato Bullet era lì che torreggiava su di me.

Eppure, questo primo disastroso incontro non impedirà a Rafe e Alice di cadere tra le braccia l’uno dell’altro.
Ma non tutto sarà rose e fiori e ben presto i nostri protagonisti lo scopriranno tra malintesi, imprevisti e prove che metteranno a dura prova la loro storia.
Intorno a loro, il mondo del baseball, gli amici, i colleghi che arricchiranno e intrecceranno le loro storie con quella di Rafe e Alice.
Il finale? Lascio a voi il piacere di scoprirlo.
Libro leggero, divertente e personaggi accattivanti fanno di questo libro una lettura piacevole e spensierata per momenti di relax estivi, una storia che ci regalerà sorrisi e risate.

Voto :

Editing :