Archivi

Recensione: Kyler di Paola Gianinetto

71Xbdg3YNVL._SL1250_

Titolo: Kyler
Autore: Paola Gianinetto
Serie: Principi azzurro sangue (#1)
Casa Editrice: Emma Books
Genere: m/f fantasy
Formato: ebook
Pagine: 325
Prezzo: € 4,99
Data d’uscita: 10 ottobre 2012

Trama

Quando Nia scopre che la sua migliore amica Beth è in realtà un vampiro, lo shock è terribile. Ma dopo lo spavento iniziale decide di accettarla per quel che è e di cominciare a conoscere il suo mondo, di cui fanno parte altri vampiri. Tra loro c’è anche Kyler: pericoloso, affascinante e tremendamente sensuale. E Nia non può far altro che abbandonarsi all’amore. Ma il pericolo incombe su questa passione appena divampata.Il primo libro della saga Principi Azzurro Sangue, con protagonisti i vampiri di Windhill, vi lascerà con il fiato sospeso, tra incontri travolgenti, imprese emozionanti e un alto tasso di sensualità.

Recensore

Rosy

Ciao a tutti, oggi desidero condividere con voi il mio pensiero sulla saga di Paola Gianinetto: ‘Principi Azzurro Sangue’.
Ho letto il romanzo: ‘Kyler’ e avviso già che leggerò anche gli altri, tenendovi informati su cosa ne penso.
In questo primo libro parliamo di Nia Adams, giovane, bella, capelli neri mossi, occhi marroni chiaro, che in un momento di estremo bisogno sia economico che mentale, conosce Beth, le due ragazze in poco tempo legano moltissimo e per aiutare Nia, Beth le propone di lavorare come barista nel suo locale.
Una sera Nia scopre che Beth è un vampiro e si ritrova di fronte a un bivio: scappare o accettare la vera identità dell’amica, (una parte questa che mi è piaciuta molto). Nia che ha saputo ascoltarla, decide di non abbandonarla.
Salta fuori che anche tutti i ragazzi che lavorano con lei al locale sono vampiri, ma ormai Nia è affezionata al gruppo, quindi rimane con loro.
E poi un giorno, da uno dei suoi viaggi, torna Kyler, bello, tenebroso, capelli e occhi neri. Nia e Kyler si incontrano e scontrano, sentendosi subito attratti l’uno dall’altra, sebbene cerchino di mantenere la distanze. Lontananza che dura poco e alla fine la bella protagonista s’innamora del tenebroso e affascinante vampiro.
Si viene a scoprire che Nia è la discendente di uno dei vampiri più antichi e tra i più malvagi, che uccideva senza preoccuparsi di celare i suoi omicidi, e che nel 1669 mise incinta una fanciulla dalla quale dopo il parto, tutte le donne di tale discendenza, portano nel sangue l’eredità del temibile vampiro.
Tra Nia e Kyler le cose si fanno interessanti, trascorrono molto tempo insieme innamorandosi sempre più, fino al giorno in cui un altro vampiro decide che la ragazza dovrà essere sua, scoperta la sua discendenza, la rapisce perché intenzionato lui stesso a dare un seguito alla sua.
Romanzo molto passionale e contemporaneamente tranquillo, senza noia, che da qui in poi si trasforma in una trama battente e movimentata. Non vedevo l’ora di finirlo per scoprire cosa il futuro riservasse a Nia, vi dico subito che sono contenta di come sia andata, ma non vi svelerò nulla!
Leggetelo, intanto vi prometto che ci risentiremo presto… con Patrik!!!

Voto

4 stelle

Editing

Madame Bovary

Recensione: Una promessa rispettata di Mary Calmes

HonoredVowITMED

Titolo: Una promessa rispettata
Autore: Mary Calmes
Serie: Scelta del cuore (#3)
Traduzione: Cornelia Grey
Casa Editrice: Dreamspinner Press
Genere: fantasy
Pagine: 372
Formato: Mobi- Epub- Pdf
Prezzo: 6,99 $ su Dreamspinner store– Amazon- Kobo
Data uscita: 16 dicembre 2014

Trama

Jin Rayne si sta ancora abituando ai suoi terrificanti nuovi poteri di pantera nekhene e al suo ruolo di reah della tribù di Logan Church, quando viene a sapere che è stato convocato un sepat: una sfida d’onore. Logan, che non ha mai voluto far altro che guidare la sua piccola tribù, deve andare dall’altra parte del mondo, in Mongolia, e combattere per diventare il più potente leader di pantere mannare del mondo.

Logan non sarà l’unico ad affrontare quel viaggio: essendo il suo compagno, Jin deve lottare al suo fianco per onorare il suo impegno verso Logan, la sua cultura e la sua tribù. Ma la prova è lunga e prevede che i due uomini restino separati a lungo: l’umanità di Logan è in gioco. Per superare il terribile sepat, Jin e Logan devono accettare il loro fato, fidarsi l’uno dell’altro, e rispettare le promesse che si sono fatti, costi quel che costi.

Recensore

Sunshine

Ho amato molto i precedenti due romanzi della serie ‘Scelta del cuore’ di Mary Calmes, ma quest’ultimo è decisamente qualcosa di meraviglioso.
Se fino a ora rimanevano dubbi e insicurezze da parte di Jin, nonostante il suo amore nei confronti del semel Logan; qui l’amore, la fiducia, il legame tra i due, diventa qualcosa di assoluto e di tangibile, come l’aria che si respira.
Il totale bisogno che hanno l’uno per l’altro, da una parte strazia il cuore, mentre dall’altra lo colma di gioia.
La prova cui saranno sottoposti in questo romanzo e che dovranno superare sarà qualcosa di barbarico, atroce e devastante, tanto che solo chi è un vero compagno, alimentato dal puro amore, può affrontare e vincere.

Cit. “Era stato benedetto, aveva trovato l’altra metà della sua anima; non ci si poteva aspettare che vivesse senza di me. Lo stesso valeva per me. Era l’unica parte spaventosa del trovare il tuo vero compagno; non potevi più vivere senza di lui. Gli altri, che non erano semel o reah, non avrebbero mai potuto capire.”

Non sarà però una prova solo per loro, ma per tutta la tribù. In modo specifico, verranno coinvolti anche lo Sheseru, il Sylvan, il Maahes e il Beset. E l’esito porterà sconvolgimenti significativi nelle vite di tutti.
In questo capitolo si traccia la strada per il prossimo volume che sarà dedicato a Domin, un personaggio che per la complessità del suo carattere, sarà assolutamente da approfondire. Egli, nel corso dei vari romanzi, ha subito una profonda trasformazione e non vedo l’ora di scoprire cosa la Calmes ha in serbo per lui.
Non posso non nominare Crane, il Beset della Reah Jin. In questo libro la sua vecchia tribù cercherà di spezzarlo in uno dei modi più atroci, cattivi e senza pietà che io abbia mai letto, eppure lui, dopo dei giorni terribili, in cui non vorrà nemmeno farsi vedere, mantenendo il suo status di pantera, si rialzerà più forte e fiero che mai.
Jin e Logan rimangono comunque il fulcro di tutto: ogni cosa ruota intorno al loro amore e al loro legame.
La tribù è più forte, più prosperosa e più felice in seguito a questa unione; i suoi membri si sentono al sicuro grazie al loro Semel e protetti dalla loro Reah, e sono disposti a fare qualsiasi cosa per loro.

Cit. “Logan era potere, forza e calore; io ero il suo compagno, l’altra sua metà, e ricambiavo con gentilezza e calma confortante. Lui prendeva ciò che voleva e io glielo davo volentieri, e quella verità viveva e respirava fra di noi.”

Questa è sicuramente una delle mie serie preferite e chissà se nel prossimo libro la Calmes non riuscirà a stupirmi ancora di più rispetto a quello che è riuscita a fare fino a ora.

Voto

4 stelle e mezza

Editing

Madame Bovary

Recensione: Legame di fiducia di Mary Calmes

TrustedBond-IT-lg

Titolo: Legame di fiducia
Autore: Mary Calmes
Traduzione: Cornelia Grey
Serie: Scelta del cuore(#2)
Casa Editrice: Dreamspinner Press
Genere: fantasy
Pagine: 301
Formato: Mobi- Epub- Pdf
Prezzo: 6,99 $ su Dreamspinner store– Amazon- Kobo
Data uscita: 17 luglio 2012

Trama

Jin Rayne sta facendo fatica ad adattarsi alla nuova vita che dovrebbe amare. Invece di adattarsi ad essere il compagno del capotribù Logan Church, Jin non riesce a superare il fatto che il suo amante era eterosessuale prima che si incontrassero. Ha scoperto la gioia di appartenere a Logan, ma teme che la sua nuova vita potrebbe svanire da un momento all’altro, nonostante Logan insista che staranno insieme per sempre, fine della storia.

Jin vuole fidarsi di Logan, ma quel desiderio sarà messo alla prova sia da un capotribù rivale che da una sconvolgente rivelazione riguardo l’esistenza di Jin. In gioco c’è la vita di Jin, ed il suo posto nella tribù. Se vuole sopravvivere per rivedere Logan, dovrà lasciare andare la sua paura ed accettare liberamente il legame, perché solo allora potrà avere davvero fiducia.

Recensore

Sunshine

Siamo giunti al secondo capitolo della serie ‘Scelta del cuore’ di Mary Calmes.
Ritroviamo i protagonisti Jin e Logan che sempre alle prese con il loro rapporto, intenti ad abituarsi al menage di coppia, quale effettivamente sono, saranno spesso vittime di dissapori e soprattutto tanti guai!
Jin, da sempre convinto che appartenere a qualcuno lo avrebbe reso debole, scopre di essersi sbagliato.

Cit. “Avevo poi scoperto che tutto ciò che pensavo di sapere sull’amore e l’impegno e l’appartenere a qualcuno era sbagliato. Essere innamorato ti rendeva forte, non debole.”

Il problema però si presenta quando si trova insieme a Logan. Con lui, il bisogno di essere protetto e accudito viene prepotentemente a galla e, per un uomo che ha sempre dovuto contare solo su se stesso, evitando qualsiasi rapporto con le pantere della sua tribù proprio per non subire ulteriori soprusi, tutto questo è difficile da gestire e accettare.

Cit. “Io potevo essere forte; potevo essere una roccia fin tanto che lui non c’era. Ma non appena lo vedevo, avevo l’urgenza di essere confortato, di appoggiarmi a lui, di avere qualcuno che si prendesse cura di me. Volevo arrendermi.”

Inoltre fatica ancora a digerire che Logan, prima di incontrarlo, sia stato etero. Ha paura che i sentimenti del suo compagno non siano reali, ma dettati dal fatto che lui è la sua reah. Jin continua a domandarsi se senza la magia e il destino che li ha legati a vita, Logan si sarebbe ugualmente innamorato di lui.

Insomma, il cervello di Jin non sta fermo un attimo e questo lo stressa notevolmente.
In aggiunta compariranno vecchi amanti assolutamente ben lontani dall’essersi rassegnati a perderlo, e nuovi nemici da fronteggiare.

Separati dalle vicissitudini che la trama imporrà, faranno tutto ciò che è in loro potere per tornare insieme. Lotteranno con le unghie e con i denti (e qui letteralmente), disposti a rimuovere qualsiasi ostacolo che si frapporrà al loro cammino insieme, certi prima di tutto che l’unica condizione accettabile sia: l’uno nelle braccia dell’altro.

Voto

3 stelle e mezzo

Editing

Madame Bovary

Recensione: Il lago dei desideri di Susan E. Phillips

81Ak+1R6HRL._SL1500_

Titolo: Il lago dei desideri
Autore: Susan Elizabeth Phillips
Traduzione: Arianna Gasbarro
Casa Editrice: Leggereditore Narrativa
Genere: Romance M/F
Serie: Chicago Stars Vol.5
Pagine: 399
Formato: Mobi- Epub- Cartaceo
Prezzo Ebook: € 2,99 Su Amazon- Kobo
Prezzo Copertina Rigida: € 10,20 su Amazon e nelle migliori librerie
Prezzo copertina flessibile: € 5,02 su Amazon e nelle migliori librerie
Data uscita:7 novembre 2013 (cartaceo)

Trama

Molly Somerville ha una vita (quasi) perfetta: adora il suo barboncino, il suo lavoro di scrittrice per bambini, il suo minuscolo loft. L’unico neo è la sua cotta storica per un quarterback scavezzacollo, quel detestabile e superficiale e irritante e… meraviglioso Kevin Tucker, che finora non ha fatto altro che ignorarla. Il talento di Molly per ficcarsi nei guai la porterà proprio tra le sue braccia, a farsi spezzare il cuore in una sola notte. Eppure Kevin tornerà nella sua vita quasi perfetta per una vacanza sul lago, dove Molly sarà costretta a vedersela con artisti ipocondriaci, giovanissimi sposi e vecchie pantere hollywoodiane, ma prima di tutto con sé stessa. Perché l’amore può far soffrire, sì, ma a volte può anche, a sorpresa, far bene come una risata.

Recensore

Princesse Belle

“Il lago dei desideri” è il quinto volume della saga dei Chicago Stars.
Molly Somerville è la sorella minore di Phoebe, la protagonista del primo romanzo, è una ragazza molto intelligente e istruita, infatti è laureata alla Northwestern University.
Dal momento in cui sua sorella è entrata in possesso della squadra di football, Molly si è presa una cotta tremenda per il quarterback Kevin Tuker, ma tutto ciò la fa sentire sciocca e non le piace affatto.
Molly ha potuto osservare il comportamento di Tuker e si è convinta che la personalità dell’uomo lasci molto a desiderare, diciamo pure che lo considera un egoista e un maschilista.
Un fine settimana Molly decide di andare nella casa di vacanza di sua sorella, lontana per qualche tempo dai problemi che deve affrontare nella sua vita di tutti i giorni, ma una volta arrivata si rende conto che non è la sola residente in quella casa, in quel momento.
E chi poteva trovarci se non Kevin Tuker?
Il loro primissimo incontro in quella casa non è tra i più facili, non vi dico altro per non rovinarvi l’effetto sorpresa ma…
C’è una novità rispetto ai libri precedenti scritti dalla Phillips che mi è piaciuta molto, ovvero ogni capitolo inizia con un piccolo estratto di uno dei libri di Molly. Qui, credo, di dovervi dare una piccola spiegazione in più. Molly vuole trovare la sua indipendenza, vuole provare a se stessa e agli altri di potercela fare da sola e dato che ama scrivere storie per bambini lo fa vendendo queste favole dove la protagonista è una coniglietta di nome Dafne la quale ha una nemesi di nome Benny, un tasso che altri non è che Kevin Tuker.
La storia si svolge lontano dalla stagione del football perciò non se ne parla molto ma Kevin è un atleta e lui sente il bisogno di mettere sempre lo sport al primo posto. Oltre alla storia d’amore tra Molly e Kevin, come in tutti i romanzi della Phillips, c’è un’altra sottotrama d’amore. Questa volta si tratta di due giovani sposini, Troy e Amy che tentano addirittura di dare consigli matrimoniali ai protagonisti principali e infine c’è anche una terza coppia.
In questo romanzo il “cattivo” non è una persona ma è rappresentato da un gruppo chiamato SKIFSA, formato da persone che ritengono che i libri di Molly abbiano un contenuto che incoraggi l’omosessualità. Qui la nostra protagonista è costretta a fare delle scelte difficili riguardo alla sua carriera.
In questo romanzo i personaggi sono caratterizzati come sempre in maniera impeccabile, ho trovato molto umorismo e tensione sessuale. Tutto questo ha reso questo libro molto bello.
In conclusione questo romanzo è travolgente tanto quanto i precedenti. Anche in questo caso ritroviamo la classica opposizione tra due personalità agli antipodi che non hanno niente in comune, ma l’autrice è bravissima a cambiare i particolari della storia, e sono quelli che la rendono degni di nota e di essere letta.

Voto

4 stelle

Editing

Sirena

Recensione : Con le unghie e con i denti di Mary Calmes

41mLtvFxPtL._BO2,204,203,200_PIsitb-sticker-v3-big,TopRight,0,-55_SX324_SY324_PIkin4,BottomRight,1,22_AA346_SH20_OU29_

Titolo: Con le unghie e con i denti
Autrice: Mary Calmes
Traduzione: Cinzia Labò
Casa Editrice: Dreamspinner Press
Genere: Romance M/M
Serie: I guardiani degli abissi vol.2
Pagine: 122
Formato: Epub- Mobi- Pdf
Prezzo: € 3,88 su Dreamspinner store- Amazon- Kobo
Data uscita: 28 gennaio 2013

Trama

Il diciannovenne Dylan Shaw è probabilmente la cosa più bella che Malic Sunden abbia mai visto. Dopo che Malic, con un suo intervento, ha salvato Dylan da un’aggressione, il ragazzo fa capire chiaramente di essere più che interessato all’uomo, ma Malic non vuole neanche prendere in considerazione l’idea di andare a letto con lui, a causa della sua età. Malic è sicuro di non essere la persona giusta per il ragazzo, che ha tutta la vita davanti a sé, e non vuole legare Dylan ai suoi segreti.

L’oscurità presente nella vita di Malic non può essere negata e ben presto Dylan viene coinvolto nel pericoloso mondo paranormale che è la realtà di Malic. Malic lotta con le unghie e con i denti per allontanare Dylan, per tenerlo al sicuro… non importa che Dylan sia la chiave della sua forza e l’unica sua speranza per il suo futuro.

Recensore

11115587_699762740134266_116739642978958356_n-e1428396947624

Questo secondo romanzo breve è, insieme a “Peccatore”, il mio preferito per quanto riguarda la serie “Guardiani degli abissi”. Il fascino ruvido e la forza e il carattere di Malic attirano come una calamità, non c’è niente da fare. Non teme nulla e nessuno, si getta nella mischia, affronta il pericolo anche da solo senza pensare alle conseguenze. L’unica sua paura è quella di cedere all’attrazione che prova per il bellissimo Dylan.

Cit: “Perché stai lottando così tanto contro di me?”

Non glielo potevo ripetere per la milionesima volta, non ne avevo la forza. “Penso a te tutto il tempo”. Gli confessai. La mia voce era stridula, un sussurro strozzato.

Nonostante le poche scene di sesso, l’elettricità e la scarica di tensione erotica che scorrono tra i due sono nell’aria e devo darne atto a Mary Calmes, che nel creare attese è impeccabile. La parte fantasy in questo romanzo è più presente rispetto al primo e di questo non che ringraziarla. A mio modesto parere questo è il genere che più le rende giustizia e se avete letto anche la serie “Scelta del cuore”, che vede protagoniste le pantere, sapete cosa intendo dire. Ve ne consiglio la lettura se ancora non l’avete fatto, vale la pena conoscere il rude Malic. Poco ma sicuro!

Voto

5 stelle

Editor

Sirena

Recensione: Scelta del cuore di Mary Calmes

51rb-wRLamL

Titolo: Scelta del cuore
Autore: Mary Calmes
Traduzione: Cornelia Grey
Serie: Scelta del cuore (#1 libro)
Casa Editrice: Dreamspinner Press
Genere: Fantasy
Pagine: 251
Formato: Mobi- Epub- Pdf
Prezzo: 6,99 $ su Dreamspinner store– Amazon- Kobo
Data uscita: 16 gennaio 2012

Trama

Come giovane uomo gay – e pantera mannara – tutto ciò che Jin Rayne desidera è un’esistenza normale. Dopo essere fuggito dal suo passato, vuole solo ricominciare da capo, ma la vecchia vita di Jin non vuole lasciarlo andare. Quando i suoi viaggi lo portano in una nuova città, incrocia la strada del capo della tribù di pantere locale. Logan Church è uno shock ed un enigma e Jin ha paura che Logan sia il compagno che teme ed anche l’amore della sua vita. Jin non vuole tornare al suo vecchio stile di vita ed accoppiarsi lo legherebbe irrevocabilmente ad esso.

Ma Jin è il compagno che Logan deve avere al suo fianco perché lo aiuti a guidare la tribù e non rinuncerà a Jin così facilmente. Ci vorranno tempo e fiducia perché Jin scopra la gioia dell’appartenere a Logan e come amare senza freni.

Recensore

Sunshine

Questo è il primo libro della serie delle Pantere della Calmes, saga che io amo molto.
Jin e Logan, i protagonisti, insieme fanno scintille e con loro non c’è mai un momento di tranquillità. Man mano però che la serie prosegue, incontreremo tanti altri personaggi interessanti di cui vorremo sapere di più… la Calmes non deluderà le nostre aspettative.
Ma torniamo a parlare di questo primo libro.
Jin è un personaggio che amo molto. Spesso le lettrici sono catturate dal maschio Alpha di un libro ma, senza nulla togliere a Logan che è incredibile, tra i due Jin ha catturato maggiormente la mia attenzione.
È vero che nella coppia è Logan la parte più decisa, autoritaria e sanguigna, però Jin rimane comunque dominante anche senza la presenza di Logan. Non ha bisogno infatti di usare la forza perché la gente lo segua e gli dia ascolto: lo fa e basta.
Il romanzo inizia parlando di Jin e del suo migliore amico Crane e per aiutarvi a comprendere, permettetemi di fare una piccola premessa.
Jin è una Reah, una di quelle rare pantere destinata a stare con un Semel (un capo tribù pantera). A rendere ancora più rara e insolita la sua posizione sociale all’interno delle pantere, è il fatto che sia un uomo: mai nessuna Reah è stata un uomo.
Da qui partono le avventure e disavventure di Jin.
La sua tribù lo caccia, e rinnegandolo all’età di sedici anni quasi lo uccide, da allora Jin dovrà fare affidamento solo sulle sue forze. L’unico che gli rimarrà accanto sarà Crane, e per questo anche lui, verrà bandito della tribù.
Questa orrenda esperienza porterà Jin a innalzare delle barriere intorno a sé atte a proteggerlo, a tenersi bel lontano dalle altre pantere, ormai privo di ogni fiducia nei loro confronti. E infatti, anche se l’unico suo desiderio è quello di appartenere a una tribù, pur di non venire più ferito, decide di mettere a tacere questo suo istinto, relegandolo nell’angolo più nascosto del suo cuore.
Quando però incontra Logan cambia tutto.
Logan è il suo compagno predestinato, il suo Semel, e Jin non può opporsi all’attrazione e ai sentimenti che prova, così come non può Logan, che fino a quel momento era etero.
Nonostante questo Jin tenterà di combattere contro i sentimenti che prova.

Cit. Era come se mi stesse leggendo nel pensiero.
‘E se tu lasci che io ti abbia, potresti rimetterci il cuore lungo la strada.’
Rimasi lì fermo e non crollai, anche se aveva appena eviscerato la mia anima.
‘Ti assicuro che quando ti porterò a letto, non sarai l’unico a essere perduto.’

Non sarà facile stare insieme per i nostri protagonisti.
Logan vuole fare di testa sua, ma deve capire che Jin non ama e non è abituato a farsi comandare. Quando Logan prenderà una decisione importante senza consultarlo, e che lo metterà in pericolo di vita, Jin a sua volta, ne prenderà un’altra per cercare di proteggerlo. A situazione risolta però, Jin, pur amandolo, si sentirà tradito e ciò creerà un allontanamento tra i due.
Ma l’amore e il fatto di essere stati predestinati ad appartenersi, saranno più forti dei loro dissapori, e l’unione della coppia trionferà.
Ma se credete che tutto sia risolto vi sbagliate… nei prossimi libri ci troveremo di fronte a mille altri ostacoli, che cercheranno di separarli, mettendo a dura prova il loro amore.

Voto

4 stelle

Editing

Madame Bovary

Recensione: Un piccolo sogno di Susan E. Phillips

815moCwAoIL._SL1500_

Titolo: Un piccolo sogno
Autore: Susan Elizabeth Phillips
Traduzione: Arianna Gasbarro
Casa Editrice: Leggereditore Narrativa
Genere: Romance M/F
Serie: Chicago Stars Vol.4
Pagine: 387
Formato: Mobi- Epub- Cartaceo
Prezzo Ebook: € 6,99 Su Amazon- Kobo
Prezzo Copertina Rigida: € 10,20 su Amazon e nelle migliori librerie
Prezzo copertina flessibile: € 5,02 su Amazon e nelle migliori librerie
Data uscita:29 agosto 2013 (cartaceo)

Trama

Rachel Stone è appena arrivata a Salvation, una città che non ama e da cui è ricambiata con altrettanta cordiale ostilità. Ha la macchina in panne, il portafoglio vuoto e suo figlio di cinque anni che dorme sul sedile tra gli scatoloni del trasloco. Ma Rachel è una giovane vedova molto determinata, pronta a fare qualsiasi cosa pur di lasciarsi alle spalle un passato scandaloso. Qualsiasi cosa, tranne innamorarsi di nuovo. Eppure quando la sua vitalità invade i confini dello schivo Gabe Bonner, un uomo ostaggio dei suoi ricordi, la passione tra i due si accende contro ogni previsione, attirando le critiche dei soliti benpensanti. Benvenuti a Salvation, in Carolina del Nord, dove un uomo che ha smarrito la propria tenerezza incontra una donna con niente da perdere. Un luogo in cui i sogni potrebbero anche avverarsi.

Recensore

Princesse Belle

Rachel Stone era sposata con Dwayne Snopes, un predicatore molto carismatico che ha frodato i suoi seguaci per poi fuggire e morire in un incidente aereo. Il denaro che ha rubato non è mai stato ritrovato, si scopre così che l’unica vera eredità che ha lasciato è l’orribile e pacchiana villa dove viveva con suo figlio e sua moglie. Quando il predicatore/truffatore muore le autorità confiscano la casa e tutto ciò che egli possedeva, gettando la vedova e il figlio in mezzo a una strada. Rachel e il bambino non possiedono altro che ciò che hanno all’interno della loro auto sgangherata e pochi spiccioli in tasca. Il bambino ha fame e sono giorni che dormono in auto arrangiandosi come meglio possono. Rachel sa che deve accettare qualsiasi lavoro ed è così disperata da arrivare al punto di voler vendere persino se stessa, offrendosi a Gabe Bonner.
Bonner però ha i suoi fantasmi da combattere, la sua disperazione da sconfiggere e per quanto voglia vedere Rachel sottomettersi e umiliarsi, preferisce trovare il modo in cui lei possa sprofondare nell’inferno ancora di più di quello in cui lui stesso è caduto dopo la morte della moglie e del figlio. Rachel, però, per quanto sia disperata non è una donna che si fa sottomettere facilmente: ha già toccato il fondo, quindi non c’è davvero niente che Gabe possa fare per farla cadere più in basso.
Gabe, così, cede e offre un lavoro alla donna per un salario minimo. Il modo in cui questa donna affronta la situazione in cui si trova, il lavoro pesante a cui è sottoposta, il cedere il proprio cibo al figlio è qualcosa che mi ha commossa profondamente. Nel corso della storia i due protagonisti stringono una sorta di rapporto diventando amanti, ma rimangono a distanza l’uno dall’altra a livello emotivo. Senza rendersene conto sono l’uno per l’altra la cosa migliore che potesse capitare.
I personaggi mi sono piaciuti tutti, indistintamente, sono bene delineati e caratterizzati, sia quelli della trama principale sia quelli della sotto trama.
Gabe lo abbiamo già conosciuto e sappiamo della tragedia che si è abbattuta su di lui nel libro di Cal. Qui lo ritroviamo sull’orlo di un precipizio. La sua famiglia tenta di aiutarlo in tutti i modi per farlo uscire dal suo incubo ma Gabe non ne vuole sapere, preferisce crogiolarsi nel suo dolore.
Rachel l’ho amata sul serio, un personaggio femminile forte con un passato pieno di sofferenze e delusioni, sono rimasta colpita dalla sua forza interiore e dall’amore nei confronti del figlio. Ho rispettato tutte le sue azioni, dal cedere il suo cibo al non accettare le scarpe nuove…
Vedere il modo in cui Gabe cambiava nei confronti della donna ma soprattutto del bambino mi ha fatto venire le lacrime agli occhi… il suo è stato un cambiamento lento, graduale. È stato come se Gabe stesse risalendo a fatica da quell’inferno nel quale era caduto.
La Phillips ha narrato questa vicenda con molto tatto, senza mai esagerare, descrivendo le difficoltà nel riprendersi dallo shock causato dalla morte dei propri cari.
Mi è piaciuto anche Ethan, anche se avrebbe potuto evitare i pregiudizi iniziali nei confronti di Rachel, ma per quanto riguarda la sua storia d’amore con Kristy mi è piaciuta molto, l’ho trovata dolce e delicata.
Questo romanzo è a tratti straziante, ma coinvolge il lettore dalla prima all’ultima pagina, almeno questo è quello che è accaduto a me.
Lo considero il migliore della saga dei Chicago Stars di Susan Elizabeth Phillips.

Voto
5 stelle

Editing

Sirena