Recensione: I resti del mio cuore di Martina Mori

img_3955

Titolo: I resti del mio cuore
Autore: Martina Mori
Casa editrice: Triskell edizioni (Rainbow)
Lunghezza: non pervenuta
Genere: M/M, M/F, contemporaneo
Formato: pdf, epub, mobi
Prezzo: € 4,99
Data di uscita: 26 ottobre 2016

Trama

Quando Miriam, in seguito a una scommessa, comincia a frequentare Damiano, crede di aver trovato il vero amore. Damiano però è sfuggente, troppo riservato, privo di amicizie reali o rapporti profondi. Ciò che lei ignora è il passato dell’uomo, la sua reale inclinazione sessuale che persino lui rifiuta di accettare.
Con l’entrata in scena di Manuel, il castello che Miriam ha costruito intorno alla figura di Damiano pian piano si sgretola.
Il cuore non conosce logica e sia Miriam che Damiano dovranno fare i conti con la realtà del proprio essere, ancor prima che l’uno con l’altra.

Recensore
Mony

ATTENZIONE SPOILERS!

Ho odiato davvero profondamente i due protagonisti attraverso cui si segue la storia, i loro comportamenti sono ingiustificabili. Damiano che, da un certo punto della sua vita, è consapevole di essere gay e usa delle donne inconsapevoli per nascondere la sua omosessualità (che qui appare come qualcosa di patologico) e per avere un’esistenza “normale” in un contesto contemporaneo.
Miriam, l’attuale donna di Damiano, si presenta come una persona forte che cerca un uomo in grado di tenerle testa, ma che in realtà è succube dell’idea dell’amore e di conseguenza del suo ragazzo, il quale la maggior parte delle volte la tratta da schifo. Tutto questo dura fino 73% del volume.
Vi giuro che a ogni singola pagina avevo voglia mollare, ma non mi andava di dire: mi arrendo.
Quando Damiano, grazie a Dio, accetta di provare amore per Manuel e gli spiega la ragione di questo suo comportamento lo ha fatto ancora apparire ai miei occhi come un adolescente che punta i piedi. Visto che sono passati un bel po’ di anni dall’abbandono da parte del padre, poteva capire già diverso tempo prima il perché della fuga del papà e che non si possono usare le persone come ha dovuto fare magari il padre. Invece Damiano ha scelto di continuare a fare la stessa cosa (anche se non arriva allo stesso livello). Fortunatamente c’è Manuel che è una persona fiera, forte e innamorata davvero di Damiano.
Miriam subito dopo essere stata lasciata vuole buttarsi in un’altra relazione (questa gliela perdono perché stavolta è l’uomo giusto), ma lei cosa fa? Aspetta che sia lui a fare la mossa finale. Io ero li a pensare: “Non è possibile!” Fortuna che Paolo bussa alla sua finestra.
Due adulti che quasi sempre sembrano degli adolescenti anche loro!

Voto
2 stelle

Editing
Prishilla

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...