Recensione : Il mio vento di primavera di Emily Pigozzi

 

Titolo: Il mio vento di primavera
Autore: Emily Pigozzi
Editore: Emma Books
Collana: LOVE
Formato: ebook L
Prezzo: €3,99 – in tutte le librerie digitali
Data di uscita: 5 aprile 2017

Giorgio considera il suo lavoro di cardiochirurgo non solo la sua missione, ma anche, e soprattutto, la sua salvezza. Quando però viene chiamato in un prestigioso ospedale inglese, è costretto a lasciare controvoglia la sua amata Roma e a trasferirsi a Londra. Alisea, italo-inglese, si nasconde nel Moon Bookshop, la libreria che gestisce con la stravagante Miss Imogen nel cuore del quartiere di Paddington. Giorgio e Alisea hanno alle spalle un passato difficile e traumatico con cui fare i conti, ma se lui prova a reagire mordendo la vita e vivendola intensamente, lei ha paura di amare e di lasciarsi andare a emozioni autentiche. Sullo sfondo di una Londra che dal gelo dell’inverno si scioglie nei colori della primavera, due anime speciali si incontrano in una storia fatta di libri, canzoni e di un amore che farà battere il cuore.

Recensore :

Ciao a tutti, oggi vi parlo del libro di Emily Pigozzi: Il mio vento di primavera. E’ la prima volta che leggo un suo libro e devo dire che mi è piaciuta molto. E’ una lettura leggera, che ti cattura, parla di dolcezza e incertezza, di paura e di nuovi inizi, infatti il libro è un intreccio tra amore, paura, fallimenti passati e inizi carichi di sorprese.
Emily parla di una Roma solare che il nostro protagonista ama ma che deve abbandonare per far crescere la sua carriera di cardiochirurgo. Giorgio, un affascinante trentacinquenne con bellissimi occhi azzurri, decide di diventare medico e aiutare il prossimo dopo aver provato lui stesso cosa vuol dire esser paziente con problemi al cuore, decide quindi di candidarsi per una posizione importante all’ospedale Wellington Hospital.
Prima della partenza cena con i genitori, che non nascondendo il loro reciproco disprezzo fanno capire al loro unico figlio che hanno un pessimo rapporto, per cui lui è più che felice di andarsene e lasciarsi tutto alle spalle. La stessa sera fa una sorpresa alla sua ragazza Gloria, ma la vera sorpresa la riceve lui, Gloria è a letto con un altro. A questo punto per Giorgio arriva il punto di svolta: nuova città, il lavoro che ama, e chissà, nuovi incontri.
Londra con il suo freddo pungente e una ventiseienne timorosa del prossimo, bellissima, con occhi tra il verde ed il marrone dorato e lunghi capelli casta. Vi sto parlando della nostra protagonista, Alisea, una ragazza con un passato difficile fin dalla tenera età, rimasta sola ad affrontare le brutture della sua vita. Grazie a un incontro con una donna che riesce a conquistare la sua fiducia e che l’aiuta senza chiedere nulla in cambio, le offre un lavoro nella sua libreria, il Moon Bookshop. Così Miss Imogen diventa una delle persone che Alisea ama e rispetta di più, e lì, in un giorno freddo e piovoso, incontra Giorgio.
La scintilla tra Alisea e Giorgio è immediata, in quella libreria con l’atmosfera solare e gioiosa, grazie anche a Miss Imogen, i ragazzi si ritrovano a guardarsi negli occhi e a incatenarsi. Alisea consiglia dei libri a Giorgio che, con la scusa di farle sapere che gli sono piaciuti, si presenta in libreria per vederla. Il lavoro all’ospedale procede tra alti e bassi che danno l’opportunità a Giorgio di conoscere nuove persone, ma il pensiero per la sua libraia è fisso, tanto da chiedere alla ragazza di uscire per vedere Londra con gli occhi di lei. Tra le paure di Alisea, di esser tradita, e la paura di Giorgio per il suo cuore, i ragazzi dovranno darsi da fare per stare insieme, specialmente Giorgio dovrà rimboccarsi le maniche dopo la comparsa di Gloria, che rimette tutto in gioco e fa fare marcia indietro ad Alisea, che decide di richiudersi nel suo guscio.
Da qui in poi, per Alisea cambiano le cose. Mentre lei e Giorgio discutono, trovano Miss Imogen che sta male. La paura di perderla è molto forte, ma non quanto quella di perdere Giorgio. Quando viene chiamata dall’ospedale, perché essendo l’unico contatto di lui a Londra, le dicono che andare lì per lui.
Il rischio di perderlo le fa capire che deve lasciarsi andare e decidere di affrontare le sue paure insieme a lui. Da qui direi che abbiamo ottenuto il nostro lieto fine. Faccio i complimenti a Emily.

Voto :

Editing :

 

 

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...