Recensione: Attrazione gravitazionale di Angel Martinez

attrazione-gravitazionale

Titolo: Attrazione gravitazionale
Autore: Angel Martinez
Traduttore: Victor Millais
Editore: Dreamspinner Press
Genere: sci-fi, romance m/m
Formato: ebook
Pagine: 266
Prezzo: $ 6,99
Data di uscita: 7 marzo 2017

Trama

Attirato da una misteriosa richiesta di soccorso, l’equipaggio della nave mercantile Hermes trova alla deriva nello spazio un vascello militare in apparenza vuoto. Al suo interno, sangue e resti umani imbrattano i corridoi e vi è un unico sopravvissuto, rinchiuso in una cella di custodia. L’uomo, bellissimo ma traumatizzato, attira l’attenzione dell’addetto alle comunicazioni della nave, Isaac Ozawa, che decide di prendersene cura, offrendogli la gentilezza e il calore di cui l’altro ha bisogno dopo gli orrori vissuti.

Isaac ha imparato sulla propria pelle cosa significhi essere diverso, essere un emarginato, e questo rafforza il loro legame. Un tempo pilota promettente, ha subito dei danni fisici dopo che il suo cervello non è riuscito a fondersi con l’impianto necessario a pilotare i potenti caccia della Flotta. Il cervello di Turk non è da meno. Come risultato di un esperimento militare fallito, le sue naturali capacità sono state aumentate a livelli pericolosi.

Quando un ammiraglio senza morale e assetato di potere rapisce Isaac, usandolo per convincere Turk a diventare l’arma catastrofica che ha sempre sognato, saranno necessari tutta la forza di Turk, l’ingegnosità dell’equipaggio della *Hermes*, l’aiuto degli enigmatici Drak’tar e la testardaggine dello stesso Isaac per riuscire a salvare l’intero universo.

Recensore

Chi legge le mie recensioni da un po’ di tempo sa benissimo che lo sci-fi non è il mio genere preferito, devo però dire che nel settore m/m ho trovato piacevoli eccezioni.
Seguo il gruppo fb (e il sito collegato) di Angel e di altri autori sci-fi da anni ormai, ma non mi era mai capitato di leggere un suo libro, perciò quando è stato tradotto Attrazione gravitazionale ne sono stata felice e anche curiosa.
Angel Martinez ha fatto un buon lavoro per quanto riguarda l’ambientazione, creando un universo popolato da pianeti e razze diverse. In special modo per quanto riguarda quello natio di Turk, dove si svolge metà libro. Ha inventato parole nuove per una lingua extraterrestre, una struttura sociale, usanze tipiche e gestualità per questo popolo che ci presenta. Le sue descrizioni non sono solo visive ma anche olfattive, tattili e coinvolgono anche il senso del gusto.
In tutto ciò ha inserito due bei personaggi principali, Isaac e Turk,entrambi con appresso un bel bagaglio emotivo. La loro storia d’amore è struggente, sempre in pericolo a causa di fattori esterni, in bilico più volte tra la vita e la morte. Il lettore non può fare a meno di farsi coinvolgere nelle loro vicende, tifando per il tanto agognato lieto fine.
L’autrice non si è scordata dei personaggi secondari che, seppur non approfonditi quanto i principali, lasciano addosso la curiosità di saperne di più. Spero vivamente di sapere di più in futuro di Travis, Rand e Logan.

Voto

Editing

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...