Recensione: Sutphin Boulevard di Santino Hassell

Titolo: Sutphin Boulevard
Autore: Santino Hassell
Serie: I cinque distretti (#1)
Traduttore: Veronica Zana
Editore: Dreamspinner Press
Genere: romance m/m, contemporaneo
Formato: ebook
Pagine: 269
Prezzo: $ 6,99
Data di uscita: 6 giugno 2017

Michael Rodriguez e Nunzio Medici sono amici da due decenni. Sono sempre stati sulla stessa lunghezza d’onda: da quando hanno deciso di fuggire dalle loro famiglie disfunzionali del quartiere della classe operaia di South Jamaica, nel Queens, fino a insegnare in una delle scuole più accessibili alla comunità LGBTQ di Brooklyn. O così credono, finché una notte soffocante passata a ballare li porta a un incontro inaspettato che cambierà per sempre la loro amicizia.

Ora, i tocchi distratti e gli sguardi prolungati trasudano tensione sessuale, e Michael non riesce a dimenticare cosa si prova ad avere addosso le mani del suo migliore amico. Quando i problemi sul lavoro e a casa si accumulano, Michael cerca una costante via di fuga nella naturale intimità e nella sorprendente affinità che lui e Nunzio condividono a letto. Quella soluzione così semplice, però, non è destinata a durare.

Quando il suo mondo comincia a sgretolarsi in un mare di tragedie e complicazioni, Michael sa di dover fare una scelta: rassegnarsi a percorrere la strada verso l’autodistruzione o accettare l’amore dell’uomo che è stato al suo fianco per vent’anni.

Recensore

ATTENZIONE SPOILERS!!!

La particolarità che avrebbe dovuto assolutamente conquistarmi di questo primo volume della serie “I cinque distretti” di Santino Hassell, cioè il mostrare una New York City difficile, in realtà non l’ha fatto e fino a un certo punto non l’ho neppure colta appieno perchè viene affrontata troppo delicatamente e velocemente, dà maggior spazio a un argomento già conosciuto seppur in modo realistico, sexy e romantico, infatti Michael Rodriguez e Nunzio Medici sono migliori amici da 20 anni e per la prima volta hanno fatto sesso insieme con tutta la paura dei cambiamenti e il bisogno che questo porta con sé. Però dopo un particolare evento quella parte di città si vede con un po’ più di efficacia, mentre Mikey risale dal fondo capendo diverse cose sulla vita e su se stesso.
Sono arrivata al motivo per cui faccio questa recensione: Raymond Rodriguez, il fratellino di Michael che credo abbia moltissimo da dire sui suoi rapporti familiari, sul suo carattere, sulla sua crescità personale e sull’amore della sua vita che sembra essere esattamente il suo opposto, formano “la strana coppia”. Tutti elementi che dovrebbero farci entrare molto meglio nella NYC non fantastica. Mi aspetto che leggere il libro su di loro sia doloro, spasosso e favoloso allo stesso tempo.  NON – VEDO – L’ORA

Voto

Editing

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...