Recensione: La leggerezza del principe di Leta Blake e Keira Andrews

image001

Titolo: La leggerezza del principe
Titolo originale: Levity
Autrici: Leta Blake & Keira Andrews
Traduttrice: Cristina Fontana
Editore: Triskell Edizioni (Rainbow)
Genere: fantasy, romance m/m
Formato: Epub. Mobi, pdf
Pagine: 93
Prezzo: € 3,49
Data di uscita: 10 Marzo 2017

Trama

Maledetto sin dalla nascita dalla mancanza di gravità fisica ed emotiva, il Principe Efrosin non riesce a tenere i piedi per terra o la testa fuori dalle nuvole. Abituato a prendere la vita alla leggera non ha mai sperimentato l’amore e la lussuria.

Un giorno fatidico, l’esile legame con la terra viene reciso e lui vola via, nel vento. Viene salvato da Dmitri, un giovane e bellissimo boscaiolo, colpito lui stesso da una maledizione, e i due sconosciuti si ritrovano irresistibilmente attratti l’uno dall’altro. Sperimentano per la prima volta il sesso e l’amore, e si tuffano in una relazione sensuale e appassionata.

La strega cattiva, che ha gettato su di loro l’incantesimo, sta meditando la sua ultima vendetta.
Efrosin e Dmitri devono combattere per trovare il loro finale da favola e vivere per sempre felici e contenti.

Recensore

La leggerezza del principe è una novella scritta a quattro mani da Leta Blake e Keira Andrews. Appena ho saputo che sarebbe uscito un MM fantasy, (e che dava l’dea di essere in realtà una favola), non vedevo l’ora di iniziarlo. Ho sempre amato le favole, sin da bambina, e avere tra le mani una favola MM mi rendeva euforica. Una volta che ho iniziato a leggerlo tutte le mie buone intenzioni e aspettative sono andate calando. Ma cominciamo dal principio: è un racconto breve, non sono andata a controllare, ma forse sarà di un centinaio di pagine (e qui mi viene spontaneo pensare: “per fortuna!”) Quindi sapevo che mancava di “approfondimenti” vari: psicologici e/o ambientali per esempio, ma questo testo mi è sembrato campato per “aria”. Non c’è niente di rilevante. Il bosco è rigoglioso e il cielo è limpido ok, ma un minimo di psicologia dei personaggi? Niente! Mi dispiace ma ho odiato profondamente il personaggio del principe. L’ho trovato stupido e insulso. Mi faceva saltare i nervi e non è che alla fine mi abbia fatto cambiare idea. L’ho disprezzato all’inizio e ancora di più alla fine. Dico la verità, leggendo stavo cercando una metafora o qualcosa del genere, perché non mi sembrava possibile scrivere un’accozzaglia di parole senza senso, senza una storia con un po’ di spessore (e per spessore non intendo roba tipo alla Amy Lane, lo so che stiamo parlando di un altro tipo di romance qui. No, intendo con un minimo di storia.) Beh, io questa metafora non l’ho capita e né tantomeno trovata. È stata una storia inconsistente. Non voglio infierire né sulla trama, che può piacere o meno (fortuna che siamo tutti diversi e con gusti diversi), né sui personaggi che a me personalmente non hanno lasciato niente. Perciò mi fermo qui.

Voto

Editing

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...