Recensione : La sposa imperfetta di Giulia Beyman

 

Titolo: La sposa imperfetta
Autore: Giulia Beyman
Editore: iEffe – Independently Published
Pagine: 250 circa
Genere: mystery, thriller
Formati: ebook e cartaceo
Prezzo: 3,99 € (ebook), 11 € (cartaceo)
Data di pubblicazione: 11 aprile 2017
Link per l’acquisto:
Amazon: https://www.amazon.it/sposaimperfetta-Nora-Cooper-ebook/dp/B06XQ3WZ13/
Kobo: https://www.kobo.com/it/it/ebook/lasposa-imperfetta

Zoe Cartwright è una giovane e bellissima donna che ha appena sposato Robert Gray, un famoso
neurochirurgo, amico di vecchia data di Nora Cooper.
I due novelli sposi hanno deciso di trascorrere un’estate romantica a Martha’s Vineyard ed è
Nora, con la sua agenzia immobiliare, ad aiutarli a scegliere il cottage dei loro sogni.
Tutto sembrerebbe perfetto, ma la verità è che Zoe è stata trovata in fin di vita, otto mesi prima,
in un luogo impervio delle Camden Hills, nel Maine, e da allora non ricorda più niente del suo
passato.
Perché nessuno, in tutti quei mesi, ha sentito il bisogno di denunciare la sua scomparsa?
Quale terribile verità si nasconde nella vita che non riesce a ricordare?
Zoe farebbe qualsiasi cosa per trovare una risposta a quelle domande che la assillano.
Non sa che il suo passato – e l’uomo che ha tentato di ucciderla – stanno tornando a cercarla.

Attenzione: Come tutti gli altri libri della serie dedicata a Nora Cooper, anche questo romanzo è autoconclusivo.

Recensore :

È il primo romanzo che leggo di questa autrice. Ne ho sempre sentito parlare benissimo, così, benché i thriller non siano proprio il mio genere, ho voluto provare e non ne sono rimasta delusa, tutt’altro, mi ha piacevolmente sorpresa.
I romanzi di Giulia Beyman sono parte di una serie con protagonista Nora, un’agente immobiliare con doti un po’ insolite. Ha la capacità di comunicare con gli spiriti. Questo suo dono la porta spesso a contatto con situazioni un po’ infelici: la morte di qualcuno. Ma proprio attraverso questo suo piccolo segreto gli spiriti che hanno subito un torto troveranno la loro pace e la giustizia che meritano.
La scrittura di Giulia è scorrevole, attenta, minuziosa, senza risultare pesante, capace di lasciare il lettore prigioniero delle sue pagine in un crescendo di pathos strabiliante. La storia di Zoe Cartwright ne è una prova.
Robert, caro vecchio amico di Nora si presenta con la sua nuova sposa. Una bellissima ragazza dallo sguardo triste e l’anima in tormento. Nora riesce a percepirlo al primo sguardo. Cosa lacera lo spirito di quella ragazza? Chi è veramente? Cosa la porta lì e perché?
Nemmeno la stessa Zoe è in grado di rispondere a queste domande perché, in seguito a un terribile incidente in cui qualcuno ha attentato alla sua vita, ha perso la memoria. Ma l’incipit del romanzo lancia un’esca che attrae il lettore e lo mantiene in tensione fino alla fine.

“Abbassando lo sguardo, la vide. A terra, a un paio di passi dalla macchina. Aveva il viso deformato da una smorfia e gli occhi spalancati sul vuoto. «Ma cosa…?!» Elizabeth non fece in tempo a gridare perché la mano che le coprì la bocca glielo impedì. La pressione era così forte che quasi non riusciva a respirare. «Pensavi che potesse esserci un posto in cui non ti avrei trovata? Avrei dovuto farlo anni fa. Ora, però, è arrivato il momento di rimediare al mio errore.» Una voce bassa, roca, malvagia. Una voce che non poteva non riconoscere. L’incubo delle sue notti insonni era lì, a un passo da lei. Elizabeth avrebbe voluto pregarlo di risparmiarla. Non dirò niente a nessuno. Ti prego… Ma la mano premeva forte e lei non riusciva a parlare. Tentò inutilmente di divincolarsi. Ti prego, ti prego, ti prego… Nessuno saprà mai niente… Era solo una supplica silenziosa, e non bastò. Elizabeth intravide il bagliore della lama un attimo prima che si abbattesse su di lei.”

Che ruolo ha, veramente, in questa storia il suo amico Robert? E per quale motivo la sua sposina, che dovrebbe sprizzare di gioia per il recente matrimonio con l’uomo che l’ha salvata dall’oscurità, ora ne ha paura e cerca di fuggire?
Non risponderò alle vostre domande, ovviamente, sappiate solo che ogni volta che crederete di aver capito… non l’avrete fatto!
Sarà Nora, con il suo spirito investigativo innato a trovare tutte le tessere del puzzle. Piccolo pezzo, per pezzo.
Leggete La sposa imperfetta. Ve lo consiglio!

Voto : 

Editing: 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...