Recensione: Calcio d’inizio di Amy Lane

img_4165

Titolo: Calcio d’inizio
Autore: Amy Lane
Traduttore: Claudia Milani
Editore: Dreamspinner Press
Genere: contemporaneo, romance m/m
Formato: ebook
Pagine: 183
Prezzo: € 6,99
Data di uscita: 20 dicembre 2016

Trama

Nonostante un’adolescenza triste e un presente solitario, Skipper Keith non ha mai desiderato altro che una famiglia. La cosa che più le si avvicina è la squadra di calcio che allena dopo il lavoro e il suo miglior giocatore, nonché migliore amico, Richie Scoggins.

Una fredda sera di ottobre, una conversazione dopo l’allenamento si trasforma in un incontro sessuale che nessuno dei due si sarebbe mai aspettato, né intende dimenticare. In breve, Skip e Richie vivono solo per i loro fine settimana, le partite di calcio, e i giochi che fanno insieme fuori dal campo. Tra nasi rotti, decorazioni per le feste e un’influenza devastante, imparano a conoscersi come mai avrebbero creduto possibile. E ogni nuova scoperta fa loro trascendere i confini del campo di calcio catapultandoli dentro alle infinite possibilità della migliore relazione della loro vita.

Skipper non riesce a immaginare una famiglia migliore di Richie, ma il ragazzo ha dei legami familiari che lo trattengono e dai quali non può liberarsi. Skip deve quindi convincerlo a restare con lui anche dopo la fine del campionato invernale, cosicché la storia che è cominciata sul campo possa diventare un futuro felice nella vita di tutti i giorni.

Recensore
Mony

Questa storia, rispetto alle solite di Amy Lane, è rilassata perché sono messe più in evidenza le cose belle nelle vite dei protagonisti, Skipper Keith e Richie Scoggins, rispettivamente allenatore e giocatore di squadra di calcio amatoriale. Sono anche migliori amici da diverso tempo e un giovedì sera si rendono conto di provare attrazione l’uno per l’altro e, per la prima volta, davvero verso una persona. L’affronteranno, così come le sue conseguenze (omofobia, ridefinizioni, definizioni), sempre grazie al sostegno e all’amore reciproco.

Quando alla fine l’amico arrivò col viso vicino al suo sesso, Skip era sul punto di urlare, senza fiato e incoerente, le mani che volavano frenetiche su ogni punto delle spalle e della testa di Richie, mentre cercava di capire cosa fare per ricambiare.
“Shh…” Richie allungò un braccio e intrecciò le dita alle sue, stringendole e aiutandolo così a calmarsi. La mano dell’amico, concreta e solida, lo placò e Skip serrò la presa, inspirando a fondo.
“Richie…” implorò, pur non sapendo cosa chiedere.
“Sono qui.” Il suo alito gli sfiorò la punta dell’uccello e Skipper annaspò.
“Ho…” Un uomo non poteva dire che aveva paura. Non poteva dire che il sesso era diventato all’improvviso difficile e sconosciuto solo perchè un altro uomo lo stava toccando. Ma era quello che stava succedendo e Skip sapeva che non appena avesse sentito la bocca di Richie su di sé sarebbe precipitato in un luogo sconosciuto. “Ho…”
“Anch’io,” confessò Richie, e Skip si rilassò.

Devo dire che questi elementi mi son piaciuti moltissimo, ma l’aver visto l’autrice, per la prima volta scrivere tanto scene di sesso, non mi ha soddisfatto perché quelle che vengono dopo quella che vi ho citato, emotivamente non mi sono arrivate in modo splendido come quella.
Però le restanti scene che parlano del rapporto tra Skip e Richie le ho sentite in perfetto stile Amy Lane. Mi è piaciuto tanto lo spirito di squadra che si respira all’interno del libro tra quasi tutti i personaggi, nonostante non si vedano tante partite di calcio.
Continuerò sicuramente la serie, mi incuriosisce “il molestatore gentiluomo”.
Consiglio la storia in primis alle persone che si vogliono approcciare alla Lane e poi a quelle vogliono vederla anche in una veste nuova.

Voto
4 stelle

Editing
Prishilla

Advertisements

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...