Recensione: Se il mare prende fuoco di L.A. Witt

image

Titolo: Se il mare prende fuoco
Autore: L.A. Watt
Traduttore: Cornelia Grey
Casa editrice: self published
Formato: e-book
Genere: m/m, suspence
Pagine: 407
Prezzo: € 5,70
Data d’uscita: 5 aprile 2016

Trama

Sergei Andronikov era solo un bambino quando la mafia ha sterminato la sua famiglia, lasciandolo senza niente eccetto la sua sete di vendetta. Anni dopo, grazie a una spietata strategia e alla sua infinita pazienza, lavora come sicario per le tre famiglie che dominano Cape Swan… ed è quasi nella posizione di poterle annientare tutte dall’interno.

Domenico “Dom” Maisano è un mafioso di alto rango, un uomo d’onore e… un killer. È intrappolato in una vita violenta a cui non può sfuggire, lottando per difendere un’immagine che non vuole e per reprimere dei desideri che non può soddisfare.

Un incontro casuale fa incrociare le strade dei due assassini. Anche se Dom sa che è un gioco pericoloso, è affascinato e continua a tornare da Sergei. Anche Sergei non riesce a resistergli… Dom rappresenta tutto ciò che ha intenzione di distruggere, ma è anche tutto ciò che ha sempre desiderato in un uomo.

Quindi, Sergei riceve l’incarico che stava aspettando… l’omicidio che potrebbe mettere in ginocchio la mafia di quella città.

Ma quando un boss fa una mossa inaspettata, Sergei deve scegliere se sferrare il colpo mortale alle famiglie che ha giurato di eliminare o se proteggere l’uomo che si è ripromesso di non amare.

E la scelta sbagliata… o anche quella giusta… li distruggerà entrambi.

Recensore
Princesse Belle

“Se il mare prende fuoco” è un libro, anche abbastanza lungo, di L.A. Witt. Devo dire che ho letto tutto (o quasi) ciò che è stato tradotto qui in Italia, scritto da questa autrice e questo libro è entrato subito a far parte dei miei preferiti.
Dom e Sargei sono due personaggi forti e brutali ed entrambi sono diventati gli uomini che sono a causa del loro passato e del loro presente.
Domenico Maisano è un contabile per la famiglia mafiosa dei Maisano, ma in realtà il suo ruolo principale all’interno della famiglia è il killer. Egli nasconde la sua omosessualità, in quanto, se si venisse a sapere, lo ucciderebbero.
Sargei ha passato anni a organizzare un piano per uccidere i componenti delle famiglie mafiose di Cape Swan e vendicarsi per ciò che hanno subito lui e la sua famiglia. È un ballerino di lap dance di notte in uno strip club gay ( ed è una copertura perfetta), mentre di giorno, invece, è un killer professionista contattato dalle tre famiglie mafiose che comandano la città.
I due si conoscono in circostanze eccezionali e c’è subito una scintilla che esplode e si trasforma in un’attrazione lenta e sensuale.. Mentre la violenza in città aumenta e le famiglie assoldano Sargei per uccidere un componente rivale, (stesso discorso vale anche per Dom all’interno della sua famiglia), il rapporto tra i due diventa più coinvolgente. Questi personaggi insieme sono esplosivi sia che si tratti di un ballo, di un bacio o qualcosa di più. Sono l’uno per l’altro un punto luminoso nell’oscurità della loro vita.
In questo libro la Witt ha dato il meglio di sé. È un’altalena di emozioni: speranza, paura, tensione, euforia…
Questa è una storia di mafia, con la violenza che fa da padrone. Entrambi i protagonisti sono costretti a una vita che non hanno scelto. Entrambi vogliono una vita diversa, ma entrambi sanno che sarà difficile se non impossibile ottenerla. Le loro angosce, i pensieri e le preoccupazioni li rendono più umani nonostante la violenza alla quale sono costretti.
Ho adorato la combinazione tra M/M romantico e thriller mafioso e lo consiglio vivamente.

Voto
5 stelle

Editing
Prishilla

Advertisements

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...