Recensione: Al cuor si comanda di Shira Anthony

firstcomesmarriageit

Titolo: Al cuor si comanda
Autore: Shira Anthony
Traduttore: Emanuela Cardarelli
Casa Editrice: Dreamspinner Press
Collana: Dreamspun Desires
Genere: romance m/m
Pagine: 254
Prezzo: $ 4,99
Data d’uscita: 5 aprile 2016

Trama

Il loro matrimonio doveva essere solo una questione d’affari…

Quando Chris Valentine, scrittore in cerca di editore, incontra Jesse Donovan, è interessato a un contratto letterario o magari a un appuntamento. L’ultima cosa che si aspetta è una proposta di matrimonio dallo scapolo d’oro di New York!

Jesse è nei guai. Per mantenere il controllo della sua compagnia deve sposarsi, perciò offre a Chris un accordo: dovrà vivere nella sua splendida villa per un anno e recitare la parte del marito devoto. In cambio avrà tutto il tempo per scrivere e, al termine del contratto, se ne andrà via con un milione di dollari. Chris ce la può fare. Sì, ce la può fare a vivere con l’uomo più bello e affettuoso che abbia mai incontrato, un uomo che lui desidera disperatamente e non può avere. Perché, quando serve, al cuor si comanda. O forse no?

Recensore

Sunshine

Questo è il secondo libro della collana Dreamspun Desires che viene tradotto in Italia.
Le caratteristiche principali di questa recente collana della Dreamspinner sono il romanticismo e le ambientazioni da sogno.
Josh è uno scrittore in cerca di un editore ma ha poco tempo per scrivere, dato che deve lavorare per mantenersi, così la stesura del suo nuovo romanzo dura un tempo infinito. Quando riceve la proposta di Jesse, un suo fan molto ricco, di sposarlo e restare sposati per un anno in cambio di un milione di dollari, accetta, sebbene all’inizio sia un po’ riluttante.
Dopotutto così non dovrà lavorare e avrà tutto il tempo per scrivere… e poi Jesse è etero.
Ma le cose non sono mai come sembrano e quello che dovrebbe essere un anno semplice da gestire può diventare molto complicato.
Per prima cosa Josh si ritrova attratto da Jesse e farà di tutto per reprimere questo sentimento, senza contare che non crede nel matrimonio dopo la fine di quello dei suoi genitori.
In secondo luogo, Jesse non è stato del tutto sincero. Diciamo che non l’ha corretto quando Josh ha supposto una cosa che, agli occhi dello stesso Josh, era importante ai fini della decisione di sposarlo o meno.
La verità è che Jesse è un ragazzo fondamentalmente solo e con un carattere insicuro per quanto riguarda i legami affettivi.
Non viene nominato nessun amico nel corso del libro e il suo essere così ricco lo ha fatto avvicinare solo da persone interessate ai suoi soldi.
Un personaggio interessante è la moglie di suo nonno. Per buona parte del libro ci si interrogherà per capire se sia un’antagonista di Jesse o se sia una sua alleata. Il rapporto tra i due non è idilliaco, anzi è civile solo quanto basta, ma questo, lo scopriremo, è dovuto ai trascorsi tra loro.
I due protagonisti mi sono piaciuti molto con i loro pregi e i loro difetti e ho amato la lettera finale lasciata dal nonno di Jesse.
A volte non si è in grado di esprimere certi sentimenti e affrontare alcune conversazioni, ma forse si può tentare di rimediare anche dall’oltretomba.

Voto
3 stelle e mezzo

Editing

Lady Kant.jpg

Advertisements

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...