Recensione: La fortuna di Aiden di Con Riley

image

Titolo: La fortuna di Aiden
Autore: Con Riley
Serie: Storie di Seattle (#3)
Traduttore: Rebecca Cornia
Casa editrice: Dreamspinner Press
Genere: m/m, contemporaneo
Formato: ebook
Pagine: 308
Prezzo: $6,99
Data d’uscita: 31 maggio 2016

Trama

Badare alla casa di un amico doveva essere un colpo di fortuna per Aiden Daly. Scoprire che il suo nuovo coinquilino è l’immagine della sua prima cotta lo trasforma in un incubo. Marco de Luca mostra di essere interessato a essere più che un coinquilino, ma la sua somiglianza con l’uomo ideale di Aiden sembra solo superficiale. Inoltre, Aiden non frequenta nessuno.

Dal suicidio del padre adottivo, la sua priorità è stata sostenere il resto della sua famiglia, proteggendoli dalla verità della loro situazione finanziaria. Profondamente preoccupato per la salute mentale della madre, Aiden rimane appartato e solitario, convinto che la sfortuna sia il suo unico destino.

Come se la pressione del mantenere i segreti finanziari del padre non fosse sufficiente da gestire, il padre naturale di Aiden si mette in contatto, facendo esplodere le sue ansie. Ma è una crisi al lavoro che spinge Aiden oltre il punto di rottura. Accettare il sostegno di Marco è una scommessa, ma potrebbe essere proprio quello di cui ha bisogno per far cambiare la propria fortuna.

Recensore

Teddy

“La fortuna di Aiden” è il terzo romanzo del ciclo “Storie di Seattle”ed è molto più legato al primo romanzo di quanto sia invece la seconda storia, tanto da sembrare quasi un vero e proprio seguito e da far dubitare sulla effettiva “utilità” del secondo romanzo nell’economia della saga.
Ancora una volta Con Riley rende protagonisti principali alcuni dei personaggi minori delle prime due storie.
Aiden Daly si trova, suo malgrado, a condividere l’appartamento con il rumoroso ed estroverso fratello del Ben protagonista del primo romanzo, Marco De Luca. Il tutto nel peggior periodo della vita di Aiden che, dopo la morte improvvisa per suicidio del padre adottivo, deve caricarsi sulle spalle tutte la responsabilità della famiglia.
Ma c’è un limite oltre il quale nessun uomo da solo può andare e c’è un carico massimo di responsabilità e sensi di colpa che un essere umano può reggere senza crollare o senza accettare l’aiuto di chi gli sta vicino. Ed è così che Aiden permette all’invadente coinquilino italiano di intromettersi nella sua vita e di aiutarlo a vincere le sue battaglie personali.
Ne nasce una dolcissima storia d’amore che riempie il cuore e la mente del lettore di tanti piccoli dolci momenti della vita della coppia e dei membri della famiglia “allargata” che gravita loro intorno, come quello in cui Ben spiega a Aiden il grande valore di cucinare per la persona amata.

“Quando gli aveva chiesto a voce altra perché stesse facendo i ravioli in casa quando si potevano acquistare in un negozio di alimentari, Ben aveva riso.
“Theo ama la mia cucina, e a me piace vedere Theo felice. E’ una cosa di cui godiamo entrambi.”
……..
Una volta finito, Ben aveva valutato con espressione severa il suo risultato, socchiudendo gli occhi in modo critico. Aiden aveva commentato: “Mi sembra un sacco di lavoro per una cosa che mangerete in cinque minuti.”
“Non è lavoro”, aveva mormorato lui, “Che cos’è un’ora di preparazione, paragonata a una serata di appagamento e alla felicità del mio compagno?”

Come già era successo nel primo romanzo, Con Riley ci porta nuovamente a contatto con la rumorosa famiglia De Luca per farcela conoscere un po’ meglio e portarci ad amarla e rispettarla come baluardo dei valori della famiglia.
Una degna conclusione del ciclo “Storie di Seattle” che lascia con la voglia di un nuovo libro o anche di una nuova serie.

Voto

5 stelle

Editing

Prishilla

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...