Recensione : Schegge di verità di Monica Lombardi

 

Titolo: Schegge di verità
Autore: Monica Lombardi
Genere: Thriller
Editore: AmazonPublishing
Pagine: 350
Prezzo: € 4.99 (e-book)
Uscita: 28 Giugno 2016
Trama

 

Qualsiasi cosa per riaverla. Qualsiasi cosa per riaverle entrambe.

Due donne, due amiche, Giulia e Livia, rapite una sera di novembre mentre tornano dal cinema. Una delle due riesce a fuggire, ma non ricorda nulla, né del rapimento né del suo passato. Il suo aiuto potrebbe essere determinante per la polizia, se solo riuscisse a mettere insieme le schegge di verità che come lampi le attraversano la mente.giulia 3

Il volto che però vede nello specchio continua a esserle del tutto estraneo.
Le indagini possono dunque partire solo dal bosco, teatro della fuga, e dalla spessa nebbia che blocca la sua memoria.

A guidarle è il commissario Emilio Arco, con l’aiuto di Ilaria Benni, una sensitiva in grado di percepire la paura delle persone, e di uno psichiatra, coinvolto per motivi che oltrepassano la sfera professionale.

Monica Lombardi tesse con maestria una tela investigativa ricca di colpi di scena, in un giallo psicologico che scava negli abissi della mente umana.

Recensore :

ziza sabri

Su Emozioni oggi vi parlo dell’ultimo libro giallo ambientato in Italia di Monica Lombardi, Schegge di verità.
Due amiche Livia e Giulia una sera al ritorno dal cinema scompaiono misteriosamente.
Miracolosamente una delle ragazze riesce a fuggire. A causa del forte trauma, il suo passato e il conseguente rapimento sono avvolti nella nebbia più buia.
Le autorità competenti capitanate dal Commissario Sereni prima, e dal commissario Arco poi, iniziano ad indagare immediatamente, perché si sa che le prime ore sono cruciali.
Da questo momento in poi è un susseguirsi di emozioni per i protagonisti: rabbia per la sorte della ragazza ancora scomparsa, angoscia della sopravvissuta che non ricorda nulla, la sfiducia di quest’ultima nei confronti del personale medico che sembra procedere con i piedi di piombo soprattutto perché in queste circostanze il fattore tempo è importante.
In un momento di stallo delle indagini il nostro commissario Arco decide di avvalersi dell’aiuto di Ilaria Benni, una sensitiva e amica di famiglia che è in grado di percepire la paura delle persone e in più si avvale dell’aiuto di un team di psichiatri.
Ma soprattutto l’affascinante e misterioso Andrea Ranieri chi è per lei?

schegge 3Sin dal loro primo incontro il suo atteggiamento non è stato proprio limpido, oserei dire piuttosto ambiguo, e scatena nella nostra sopravvissuta sentimenti contrastanti fino a mettere in dubbio la lealtà nei confronti dell’amica ancora prigioniera.
A questo punto non vado oltre o correrei il rischio di incappare in qualche spoiler e svelare troppi indizi. Essendo un libro giallo un commento innocente nel contesto sbagliato può creare molti “danni”.
Non mi resta che parlarvi dell’autrice: Monica Lombardi.
Ho iniziato a leggerla su consiglio di una cara amica che per descriverla mi disse “lei scrive molto bene, è bravissima nel “suspense”.
Così ho iniziato con Sam Bolton, poi mi sono avvicinata al Team, del quale mi sono innamorata, passando per Stardust fino all’ultimo arrivato: Schegge.
Cosa li accomuna? Secondo me la caratterizzazione dei personaggi che non sono mai banali, l’ambientazione, sia che si tratti di un’isola caraibica, di Hollywood, oppure come nell’ultimo libro dell’Italia, la cura dei particolari, il suo descrivere il tutto in modo così naturale e leggero, rendendo la narrazione della storia fluida e mai pesante, curando molto bene la parte suspense dove, come ho già detto, lei è molto brava.

Livia 2

Con il suo modo di scrivere ti trascina all’interno della storia, tanto che ti sembra di viverla in prima persona, in pratica riesce a farti sognare ad occhi aperti.
Un romanzo giallo molto interessante che mi ha dato la possibilità di vedere all’opera un’autrice che apprezzo molto in un genere diverso da quello con cui l’ho conosciuta.
Mi sono trovata a passare la notte in bianco: dovevo sapere cosa la Lombardi aveva in serbo per noi.
Cosa volete che sia qualche ora di sonno perso, in fondo?

Ero talmente presa alla lettura che non potevo abbandonare le nostre Livia/Giulia.

Sin dalle prime pagine angoscia e rabbia sono i sentimenti che mi hanno accompagnata, fino alla boccata di aria fresca determinata dalla presenza di Ilaria la sensitiva, una donna interessante di cui mi piacerebbe poter sapere qualcosa di più, magari in un prossimo libro? Lo spero vivamente.

A questo punto lasciatemelo dire!!
Adoro la tecnologia perché il reader è qualcosa di incredibile: ti dà la possibilità di avere una intera biblioteca a portata di mano in pochissimo spazio. Ma vogliamo mettere il gusto di sfogliare le pagine durante la lettura? Non c’è confronto! E questo libro ne è l’esempio calzante. A mio modesto parere merita il cartaceo.

ATTENZIONE SPOILER!!!!
Monica Lombardi sei diabolica: il finale è aperto… Ma attendo fiduciosa il prossimo libro!!!
Consigliatissimo!!!

Voto :

5 stelle

Editing:

Sirena

 

Cit:

Con quella fuga aveva firmato la sua condanna, a meno che non fosse riuscita a raggiungere la salvezza.
Una strada, un’auto, non riusciva a pensare oltre.
Ma era sufficiente. Dietro, morte. Davanti, vita.
E lei voleva vivere.

Cit:
Buio. Pensando a dove lui l’avrebbe riportata vedeva solo una fitta nebbia nera.
Aprì gli occhi, le palpebre ancora pesanti, e assimilò in un colpo solo la ruvidità del lenzuolo, l’odore di medicinali e il sudore che le ricopriva la pelle come un velo freddo, malsano.
Di nuovo quell’incubo. Ogni volta si lasciava cadere dietro al grosso tronco di albero, sfinita, con il terrore di non riuscire più ad alzarsi.

Cit:
Ti sentiresti isolata ovunque, credimi.
È l’amnesia, ti fa sentire confusa e sola. Ma non lo sei. Vogliamo tutti che tu guarisca.
Gli tese la mano e la prima cosa che notò furono gli occhi, di un azzurro talmente intenso da apparire spiritati.

 

 

Annunci

One thought on “Recensione : Schegge di verità di Monica Lombardi

  1. Grazie Sabri! Sono felice che il romanzo ti sia piaciuto così tanto – anche se ti ha tenuto sveglia LOL Quella cosa che hai scritto sui personaggi… grazie davvero ❤ Io amo i miei personaggi, tutti quanti, ci sono quelli che fanno di me quello che vogliono, lo sapete, e quelli che riesco a gestire un po' di più, ma sono davvero loro che mandano avanti le mie storie, che le rendono quello che sono.
    Ilaria? Sì, l'idea è quella di farla tornare. Lei e il suo ragazzo, Drago 😉
    Un abbraccio!

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...