Recensione: Perdonare Thayne di J.r. Loveless

image

Titolo: Perdonare Thayne
Autore: J.r. Loveless
Traduttore: Caterina Bolognesi
Serie: Compagni Predestinati (#2)
Casa editrice: Dreamspinner Press
Genere: romance m/m, fantasy
Pagine: 283
Prezzo: $ 6,99
Data d’uscita: 12 aprile 2016

Trama

Nicholas Cartwright ha fatto tutto ciò che era in suo potere per dimenticare la notte di sei mesi prima a Senaka, quando il suo compagno predestinato l’ha rifiutato, lasciandolo distrutto e disilluso. Si è buttato nel lavoro, consumandosi fino all’esaurimento, e trova ormai intollerabile il tocco di chiunque altro. Improvvisamente il suo compagno ha bisogno del suo aiuto e gli chiede forse più di quanto Nick riesca a dare.

Thayne Whitedove è sempre stato un nomade. Passa i giorni sulla strada e le notti tra le braccia di qualche facile conquista, fino a quando un fatidico sbaglio non lo costringe a tornare a casa per trovare conforto. Purtroppo, l’unico modo per rimediare al suo errore di giudizio è accettare la sola cosa che non ha mai voluto: il suo compagno. Thayne deve decidere se fuggire oppure restare e lottare per ottenere il perdono di Nick.

Recensore

Sunshine

Chi mi conosce bene sa da quanto aspettavo che uscisse Perdonare Thayne in italiano. E vi dirò di più: lo comprai e lo lessi anche in inglese. Ci misi ben undici giorni a leggerlo perché era solo il secondo libro che leggevo in lingua, ma proprio non potevo aspettare oltre.
Io amo i libri in cui ci sono intoppi, tribolazioni e fraintendimenti e qui Thayne, per quanto è testardo e zuccone, si meriterebbe veramente una padellata in testa… si sa mai che rinsavisca!
Ma partiamo dal principio.
Il libro inizia raccontando la famosa notte che Nick e Thayne passano insieme che, nel libro precedente, non era stata raccontata ma solo sottintesa.
Poi avviene un salto temporale di sei mesi e da qui parte la loro storia.
Nick se n’è tornato a casa sua, lontano chilometri e chilometri da Thayne, perché il solo pensiero di essere vicino al suo compagno, da cui è stato rifiutato, fa troppo male.
Ma non è così semplice.
Una volta trovato il proprio compagno, il lupo interiore non si dà pace, non importa quanto lontano si vada a rifugiare per sfuggire al dolore.
Tutto ciò consuma Nick che non farà altro che ammazzarsi di lavoro per cercar di non pensare.
Lui, che ha sempre sognato di incontrare la sua metà predestinata, si ritrova a non desiderare altro che Thayne e arriva al punto di pensare che sarebbe stato meglio non incontrarlo mai. Prima di conoscerlo era felice, con la speranza di trovare un giorno l’anima assegnatagli dagli Dei. Ora sta soffrendo e basta.
Ma il suo lupo interiore non si arrende e Nick si ritroverà in lotta continua dentro di sé: da una parte, il lupo che vuole ricongiungersi al lupo di Thayne e dall’altra, la parte umana di Nick che non desidera stare con un compagno che non lo vuole.

Cit. “A Nick si strinse la gola e sentì la reazione del suo lupo a quelle parole, la speranza più pura e il desiderio di poter tornare con il suo compagno. La speranza era la più crudele delle emozioni. Poteva innalzare lo spirito fino alle vette più alte e rendere un uomo incredibilmente felice, ma poteva anche togliere quella vetta da sotto i piedi, gettandolo in un’oscura caduta libera talmente dolorosa che la morte sarebbe sembrata un’allettante alternativa.”

Allo stesso modo Thayne, che ha lasciato Seneka il giorno dopo il loro primo incontro, combatte una lotta interna tra il suo lupo e la sua coscienza, anche se per motivi diversi.
Quando scoprirete il motivo per cui Thayne rifiuta con tanta determinazione l’idea di avere un compagno forse penserete che stia esagerando, ma il motivo è racchiuso in un episodio accaduto quando era bambino e sinceramente non me la sento di condannarlo. Certi traumi possono segnare una persona per anni e anni, soprattutto se accaduti in tenera età.

Cit. “Tutto il suo intero essere era in guerra aperta contro se stesso. Non sapeva per quanto ancora sarebbe riuscito a combattere. La stanchezza lo opprimeva, costringendolo a comprendere che era scappato per così tanto tempo da non ricordare più l’ultima volta in cui era stato davvero felice.”

Thayne a causa di un’azione avvenuta in passato si troverà a un bivio: scappare per tutta la vita e probabilmente morire, o chiedere aiuto e accettare Nick come compagno.

Cit. “Nessuno sa cosa ci succederà nella nostra vita. Ogni singola scelta può portare a percorsi completamente diversi… Magari le cose succedono per un motivo, oppure sono solo il disegno crudele del fato che gioca con le nostre vite. A volte prendiamo decisioni che potrebbero non essere le migliori, ma le prendiamo lo stesso.”

Leggere di queste due anime che testardamente si fanno del male a vicenda, pur non volendolo, è stato veramente straziante e intenso.
Ho letto tre libri della Loveless e li ho amati tutti. Mi piace la sua scrittura e le storie che crea. Inoltre il libro è reso piacevole e scorrevole da una buona traduzione, che era il mio cruccio più grande. Speravo di riuscire a emozionarmi leggendolo in italiano, così come era successo in inglese. E così è stato.
Non posso che consigliarne la lettura e attendere con ansia il terzo volume della serie.

Voto
4 stelle e mezza

Editing

Lady Kant.jpg

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...