Recensione: Effetti di chiaroscuro di Brooke McKinley

12141780_881920148544118_5524036727693597274_n

Titolo: Effetti di chiaroscuro
Titolo originale: Shades of Gray
Autore: Brooke McKinley
Traduttore: Barbara Cinelli
Pagine: 330
Collana: World / Rainbow
Genere: M/M
Formato: pdf, epub, mobi
Prezzo: € 5,99
Data d’uscita: 30 ottobre

Trama

Miller Sutton, un agente dell’FBI che agisce sempre secondo le regole, inizia a scorgere delle sfumature inattese nel suo mondo bianco e nero.
Si ritrova faccia a faccia con i propri dubbi quando viene a contatto con Danny Butler, un trafficante di droga di medio livello che Miller spera di usare per prendere un pesce ben più grande: Roberto Hinestroza, un signore della droga che insegue da anni.
Danny non ha alcun interesse a testimoniare contro il suo capo, sia per un contorto senso di lealtà sia perché sa che fare il doppio gioco con Hinestroza equivale a una condanna a morte.
Però non ha molta scelta se non collaborare con l’FBI e, come previsto, Hinestroza non ci mette molto ad accorgersi del suo tradimento.
Miller rimane sorpreso di scoprire che Danny non è il farabutto dalla carriera criminale che si aspettava; allo stesso tempo, Danny si trova disperatamente attratto da Miller.
Hanno a malapena iniziato a esplorare l’attrazione che c’è tra loro quando un sicario di Hinestroza li rintraccia.
E così si danno alla fuga, per salvare le loro vite e l’amore che potrebbe sbocciare tra di loro.

Recensore
Sunshine

Spesso un recensore si trova in difficoltà a recensire un libro che non ha amato particolarmente. Beh, credetemi, non è semplice nemmeno farlo quando un libro è piaciuto troppo. Si vorrebbe parlare per ore di quello che si è letto, delle emozioni che ha suscitato, dei personaggi e di come sono stati costruiti.

Effetti di chiaroscuro è uno di quei libri.

Cit. “Cosa vuoi sentirti dire? Che un giorno sarai in grado di guardarti allo specchio e non vedere ogni brutta cosa hai fatto, ogni tuo errore che ti guarda?”
Gli occhi di Danny incontrarono quelli di Ellis. Poteva sentire la supplica nei propri senza aver bisogno di vederli.
“Perché non succederà,” disse l’uomo senza addolcire le parole.
“Saranno sempre i nostri errori, le cose di cui non siamo fieri, che saranno lì ad alzarsi per prime, pronte per essere prese in considerazione. È la natura umana e non cambierà, né per me né per te.”
“E allora qual è lo scopo?” chiese Danny. “Che senso ha cercare di fare tutto in modo diverso?”…
… “Ecco il meglio che puoi sperare, Danny. Che la tua vita diventi come quella trapunta di patchwork. Che tu possa aggiungere un po’ di pezzi luminosi e brillanti a quelli sporchi e macchiati che hai raccolto finora. E che alla fine i pezzi luminosi prendano più spazio di quelli scuri.” Ellis guardò Danny, assicurandosi che stesse ascoltando. “Ecco lo scopo.”

Danny e Miller due uomini alla parte opposta di una barricata: uno criminale incallito, l’altro agente dell’FBI.
Il primo non ha avuto una vita facile, tutto ciò che è, e da cui non può scappare, è il suo lavoro per Hinestroza, potente e spietato boss della droga.
Il secondo apparentemente ha una vita perfetta: un buon lavoro in cui credere, una fidanzata da cinque anni sempre gentile e disponibile, una vita tranquilla insomma. Ma se si guarda un po’ sotto la superficie troviamo un uomo che ha sempre mentito a se stesso, che ormai non riesce più a fare il suo lavoro con il giusto distacco di un tempo e che non prova nessuna emozione nello stare con la propria fidanzata.
Danny entrerà nella vita di Miller sconvolgendogliela e nemmeno Danny sarà più lo stesso di prima.

Cit. “Ma Danny stava imparando che trovare ciò che ti rende felice era solo l’inizio del viaggio. E capire come tenerlo spesso era una destinazione irraggiungibile.”

Miller vede che in Danny c’è molto più di un criminale, che la sua aria da duro è una maschera ben costruita e che spesso una scelta sbagliata, fatta da giovane, ti trascina in un vortice di illegalità, di terrore e violenza dal quale è impossibile uscire, se non da morto.

Cit. “Non c’era modo di spiegare a Rachel che Danny era più di ciò che appariva sulla carta. Che in qualche modo, quell’uomo con un passato criminale e nessuna speranza per il futuro, con un corpo segnato dalle cicatrici, con un cuore forte e coraggioso, era la persona che Miller aveva cercato per tutta la vita senza nemmeno saperlo.”

Danny vorrebbe essere migliore di quello che è, per se stesso e per Miller, perché pensa che Miller meriti di meglio di una persona incasinata come lui. Non riesce a perdonarsi gli errori che ha fatto, i sensi di colpa per chi ha sofferto ed è rimasto coinvolto in passato nella sua vita lo schiacciano e non vuole che Miller sia il prossimo a pagarne le conseguenze.

Scrittura fluida, trama avvincente, personaggi realistici e ben delineati rendono questo libro un gioiellino. Non c’è nulla fuori posto: è perfetto.
E’ un vero peccato che un’autrice così non abbia scritto altro, ma la ringrazio per aver creato questa storia.

Voto
5 stelle

Editing
Lady Kant.jpg

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...