Recensione: Trask di Patricia Logan

11129899_791181327634708_9039481832802507590_n

Titolo: Trask
Autrice: Patricia Logan
Traduzione: Martina Nealli
Serie: Invitation Only Vol. 2
Self Publishing
Formato: ebook
Pagine: 134
Data uscita: 22 Aprile 2015

Trama

Trask Jacobs non vede l’ora di dimenticare il passato da cui fugge da anni e che l’ha portato a scappare per tutto il paese. Finalmente si lascia i fantasmi alle spalle, deciso a rifarsi una vita, e ottiene un lavoro nella texana Austin come chef all’Invitation Only, un club BDSM nuovo di pacca. Quale sistema migliore che nascondersi in cucina, per essere lasciato in pace?

Di origini russe e dotato di grande bellezza, Valentine Kaporov è un Dom professionista del club, e appena assunto, non tarda a diventarne l’attrazione principale. Quello che nessuno sa di lui è che in passato ha vissuto esperienze tremende, e ha perso l’unica persona che avesse mai amato. Dopo un incontro imprevisto con l’avvenente chef, Valentine comincia a chiedersi se non sia il caso di tornare a vivere. Sarà possibile attirare quello splendido capo-cuoco fuori dalla cucina, fino alla sua sala dei giochi? Trask saprà resistere al fascino dello stallone che vuole ancora una volta metterlo in mostra?

Recensore

Sunshine

Secondo capitolo della serie Invitation Only, dove il protagonista è Trask, il cuoco del locale BDSM aperto da poco ad Austin, Texas.
Devo dire che ho trovato molto piacevole questo libro. In confronto ad altri della Logan, qui viene concesso maggior spazio alla storia d’amore, rispetto al BDSM che funge solo da contorno.
Il precedente capitolo ci aveva salutato con un Red che proprio non mi stava simpatico. Qui, questo personaggio ha avuto un lieve mutamento.
Nei primi capitoli mi son detta: Ecco ci risiamo, continua a essere arrogante e troppo insistente con le sue sgradite avance. Ma poi entra in gioco Stix, che già aveva interagito con lui nel precedente romanzo, e scorge qualcosa in Red che gli altri non vedono; perciò la cosa inizia a incuriosirmi malgrado l’antipatia che ormai provo per lui.
Parlando del personaggio principale, Trask mi piace davvero. Uscito da una brutta situazione in cui si era cacciato a sedici anni, grazie alla sua forza di volontà e al duro lavoro, ha ribaltato la sua vita in positivo, anche se ignora che i fantasmi provenienti dal passato sono riusciti a rintracciarlo e che presto si paleseranno, rischiando di distruggere il suo nuovo rapporto con il Dom V, Valentine.
Valentine ha un vissuto doloroso alle spalle che a fatica riesce ad arginare.
Proveniente dalla Russia, è scappato in America come rifugiato politico per non essere catturato e giustiziato come altri suoi connazionali dal governo che ha introdotto le leggi contro l’omosessualità e la comunità LGBT, dovendo rinunciare a Vasili, il suo compagno che purtroppo è stato catturato.
Qui, devo fare una lode alla Logan che ha avuto il coraggio di affrontare un argomento di attualità così delicato come la situazione russa ai giorni nostri.
Questo romanzo mi è decisamente piaciuto più del precedente, quindi adesso sono proprio curiosa di scoprire cosa ci riserverà il terzo capitolo di questa serie.

Voto

3 stelle e mezzo

Editing

Madame Bovary

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...