Recensione libro: ROMA 46 D.C. VENDETTA di Adele Vieri Castellano

cover ebook versione leggera

Titolo:Roma 46 d.C. Vendetta
Autore: Adele Vieri Castellano
Editore: AVC Historiae
Serie :Roma Caput Mundi
260 pagine
Prezzo € 4,99
Disponibile in e-book su Amazon dal 30 giugno 2015
Disponibile in e-pub su Kobo dal 30 giugno 2015
Disponibile in cartaceo solo su Amazon dal 15 luglio 2015

Trama
Contraccambiare il male ricevuto con il male peggiore. Questo è ciò che ha spinto un uomo misterioso a compiere l’atto più nefando. Marco Quinto Rufo questa volta non dovrà combattere guerre, né affrontare feroci barbari ai confini dell’Impero perché la vendetta ha bussato alla sua porta e pretende un tributo di sangue. Non il suo, né quello di sua moglie ma quello di un essere indifeso che il vile, oscuro, nemico gli ha sottratto. Lui che non teme nulla e nessuno dovrà affrontare il Male Supremo, faccia a faccia, in una partita a due che avrà un solo vincitore ma non un solo protagonista. Perché in quei giorni oscuri e terribili di sofferenza, l’amore riuscirà a sconfiggere l’odio e un suo germoglio nascerà nel cuore dell’arciere siriano Arash Tahmurat.

Recensore:

Luisa blog

Personaggi molto ben caratterizzati, paesaggi decritti in maniera particolareggiata, una ricostruzione storica estremamente accurata: questi sono gli ingredienti che caratterizzano lo stile e la scrittura di Adele Vieri Castellano.
Come in ogni romance anche in questo libro assistiamo alla nascita di una nuova coppia, quella tra l’arciere siriano Arash Tahmurat e la donna che il Fato gli ha destinato: lui, un valoroso guerriero che non ha mai conosciuto il vero amore, lei, una giovane e innocente fanciulla.

LiviaL’indiscussa protagonista di “Roma 46 d.C. Vendetta” è però la coppia formata da Rufo e Livia, nata nel primo capitolo della serie “Roma Caput Mundi”, che qui ritroviamo, ormai famiglia, alle prese di quello che è l’incubo peggiore di ogni genitore: la vita della propria figlia minacciata da un misterioso nemico.
Livia reagisce chiudendosi nel suo dolore perché, in quanto donna, non ha altra scelta che aspettare l’evolversi della situazione, anche se a un certo punto ci mostra di essere dotata di un carattere di certo non remissivo.
Rufo è e rimane un guerriero e un comandante. Uomo tutto d’un pezzo sa cosa deve essere fatto e non ha paura di farlo. Dimostra però di essere anche dolce e premuroso, prendendosi cura della sua compagna con amore e devozione.

«Nessuno ha mai pensato a nutrirmi, prima di te.»
«Sono tuo marito.»

Allo stesso tempo, pur non avendo dubbi su come colpirà il suo nemico, ci lascia intravedere un lato molto umano quando esprime i suoi timori.

«Livia mi vedrà per ciò che sono, vedrà ciò che ha sempre temuto: il mostro capace di strappare il cuore ad un altro essere umano. […]»

Parlando dei personaggi di Adele Vieri Castellano non posso tralasciare quelli cosiddetti secondari. Una menzione sicuramente la merita Tassus, che qui si conferma uomo dalle mille risorse, ma chi mi ha veramente colpito è Brinnone, uno dei Batavi di Rufo che dietro alla scorza da guerriero cela una sensibilità meravigliosa.
Una menzione va anche a Giulia, cugina di Livia, che nel primo capitolo della serie incontrava un destino infelice. Qui la ritroviamo in una veste bivalente: se da una parte il suo passato l’ha spinta verso scelte di vita che ho trovato un po’ discutibili, dall’altro mostra un affetto sincero verso Livia e Rufo che me l’hanno fatta amare.

Roma 2

Vorrei anche spendere alcune parole sulla figura del cattivo: un cattivo degno di questo nome che incarna molto bene il concetto di male assoluto.

Pur non venendo mai nominato per tutta la prima parte del libro, è un personaggio così prepotentemente presente da meritare un posto in copertina, scelta che ho trovato interessante e molto ben riuscita nella realizzazione grafica.

 

Concludo questa mia divagazione ponendo l’attenzione sull’epilogo, dove l’autrice, con un pizzico di sadismo, ci mostra che direzione prenderà il prossimo capitolo della saga Roma Caput Mundi.

Voto:

5 stelle

Editing:

Sirena

Progetto grafico:

Federica

Annunci

2 thoughts on “Recensione libro: ROMA 46 D.C. VENDETTA di Adele Vieri Castellano

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...