Recensione: Il mio coinquilino è uno sportivo? Oh, cavolo! di Wade Kelly

MyRoommatesaJockIT

Titolo: Il mio coinquilino è uno sportivo? Oh,cavolo!
Autore: Wade Kelly
Traduzione: Veronica Rotondo
Casa Editrice: Dreamspinner Press
Genere: contemporaneo/umoristico
Pagine: 306
Formato: Mobi- Epub- Pdf
Prezzo: 6,99 $ su Dreamspinner store– Amazon- Kobo
Data uscita: 28 luglio 2015

Trama

È facile diventare cinici quando la vita non rema mai dalla tua parte.

Cole Reid è un asociale recluso dall’età di quindici anni, quando uno spiacevole episodio negli spogliatoi della sua squadra di baseball del liceo ha rivelato la sua omosessualità. Da allora, il suo comportamento ossessivo-compulsivo e la sua natura sarcastica lo hanno tenuto lontano dalla maggior parte della gente; tutti gli altri invece lo odiano perché è gay. Per come la vede lui, è condannato ad allontanare qualsiasi potenziale amico, per non parlare dei fidanzati, quindi perché sforzarsi?

Quando Cole arriva al college, è ormai diventato un perfezionista solitario; la cosa diventa un problema quando il suo coinquilino si laurea e l’ufficio alloggi assegna Ellis Montgomery all’appartamento di Cole. Ellis è maldestro, magnifico, etero e, peggio di tutto, uno sportivo!

In un anno scolastico popolato di confratelli, escursioni in campeggio e genitori ficcanaso, tra Cole ed Ellis nasce un’amicizia che capovolge la mentalità da bicchiere-mezzo-vuoto di Cole. In Ellis c’è dell’altro oltre allo sportivo amante del divertimento, e forse la risvegliata libido di Cole ha riacceso in lui la speranza di sperimentare qualcosa di più del cameratismo.

Recensore

Princesse Belle

Cole Reid è un nerd, è gay e (almeno per una volta non abbiamo a che fare con entrambi i protagonisti che sembrano usciti dalle pagine di una rivista di fitness) non è un ragazzo che farebbe girare la testa se lo si incontrasse per strada.
Durante gli anni del liceo era stato emarginato da un gruppo di “atleti” e questo evento non ha fatto altro che incrementare il suo brutto carattere. Il fatto di essere “diventato” ossessivo – compulsivo, estremamente sarcastico e cinico ha portato gli altri ad allontanarsi da lui.
Quando il suo compagno di stanza all’università si laurea e si trasferisce con la fidanzata, Cole è costretto a cercare qualcuno con cui dividere l’appartamento. La scelta, non proprio piacevole, ricade su Ellis Montgomery e non è stata fatta a caso ma solo dopo lunghe e attente analisi… il problema è che spesso le cose non vanno come si vorrebbe e la vita riserva sempre tante sorprese.
Ellis è l’opposto di Cole, è un giocatore di football ed è etero.
All’improvviso l’appartamento estremamente pulito e ordinato di Cole viene invaso da un’orda di chiassosi atleti (gente che lui odia dal profondo del cuore) e subito il brutto carattere di Cole esce fuori, ma si deve rendere ben presto conto che gli amici di Ellis non sono come quelli che gli hanno fatto passare anni d’inferno al liceo.
Con il passare del tempo i due coinquilini iniziano a fare amicizia (riluttante all’inizio) ma pian piano sempre più profonda fino a quando… sì, avranno un rapporto intimo e la reazione del mattino dopo è quella classica: Ellis va fuori di testa! (Forse una reazione quasi logica… ho detto forse.)
C’è un personaggio che, se pur ben caratterizzato, non mi è piaciuto molto a livello umano: si tratta della madre di Ellis. Non vi racconto per filo e per segno quello che fa. Mi limiterò a dire che è una madre che vuole avere il controllo completo su questo figlio e che questo non è del tutto libero d’interagire con chi vuole, perché anche se gli amici possono andare a visitarlo (ha avuto un piccolo incidente che ha riportato Ellis sotto il tetto materno), lei non si allontana mai troppo… e questo è uno dei tanti casi ai quali mi riferisco, ma ce ne sono altri.
Una cosa che mi ha colpito di questo romanzo sono i POV.
C’è il POV di Cole e il POV in terza persona, quando si riferisce a tutti gli altri. All’inizio mi ha confuso un po’, ma poi sono riuscita a entrare nell’ottica e mi ha divertita molto.
Cole è un personaggio ben descritto, divertente nonostante il suo caratteraccio e quando ho scoperto le motivazioni che lo hanno spinto a innalzare un muro per proteggersi, non ho potuto fare altro che amarlo ancora di più. È cresciuto durante la narrazione lasciando dietro di sé le sue fobie.
Ellis è l’opposto, è sempre felice, cordiale, gentile ma quando si scopre attratto da Cole cambia, causandogli paura e confusione anche se in realtà non ha mai negato nulla.
La lezione che ho imparato da questo romanzo è che nonostante la storia dolce e le battute divertenti, sono stati presi in considerazione argomenti spinosi quali: l’accettazione di se stessi, i pari diritti, l’omofobia, la verginità e la religione.
Cole ha dovuto imparare che non tutti gli atleti sono uguali, ha dovuto superare la sua brutta esperienza. Ellis, invece, ha dovuto scoprire chi era davvero e ad essere sincero con se stesso.
In fondo, nascosta sotto l’ironia c’è la realtà, la quale non è altro che una commovente lezione di vita.

Voto

4 stelle e mezza

Editing

Sirena

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...