Recensione: La prova del fato di Mary Calmes

CrucibleofFateIT

Titolo: La prova del fato
Autore: Mary Calmes
Serie: Scelta del cuore (#4)
Traduzione: Cornelia Grey
Casa Editrice: Dreamspinner Press
Genere: Fantasy m/m
Pagine: 288
Formato: Mobi- Epub- Pdf
Prezzo: 6,99 $ su Dreamspinner store– Amazon- Kobo
Data uscita: 4 agosto 2015

Trama

Nella città segreta di Sobek, Domin Thorne sta cercando la sua strada come nuovo semel-aten, il capo del mondo delle pantere mannare. Aspira a grandi cambiamenti: ha degli obiettivi per se stesso e per le persone che ha scelto di portare con sé, e vuole cambiare il suo regno sul modello di quello del suo amico Logan Church. Ma Domin potrebbe aver stabilito un obiettivo troppo difficile: il suo solito stile di comando non sta funzionando.

Dovendo occuparsi di Crane e la sua nostalgia di casa, Mikhail e il suo malumore, Taj e la sua frusta, servitori con intenti omicidi, un ex in visita e un compagno in una pericolosa missione diplomatica, Domin deve affrontare da solo il suo nuovo ruolo. Deve anche decidere come gestire una cospirazione, mentre si sta innamorando profondamente di un uomo che, per la prima volta nella vita di Domin, ricambia quell’amore. Che Domin sia pronto o meno, il fato ha deciso di insegnargli una lezione: le minacce interne sono pericolose proprio come quelle esterne.

Recensore

Sunshine

La narrazione di questo quarto volume riprende sei mesi dopo i fatti accaduti nel terzo libro.

La prima parte risulta confusa, ma non in senso negativo. In realtà la Calmes è riuscita a trasmettere nelle pagine del romanzo, lo stesso stato confusionale, che da quando ha vinto il sepat ed è diventato semel-aten, alleggia nella mente di Domin.

Adesso lui ha nuove responsabilità, ancora più grandi di quando era semel della sua tribù e pure di quando era maahes di quella di Logan. Tradizioni millenarie da seguire e nuovi cambiamenti che si è prefissato di attuare. Essere così confusi mi sembra il minimo.

Cit. “Era successo tutto così in fretta. Era diventato semel-aten e tutto era andato esattamente come Logan aveva previsto. Ma ora ero a Sobek, l’antica città delle pantere mannare, ero semel della tribù di Rahotep, la tribù del semel-aten, e tutti si aspettavano che li guidassi. Pensavano tutti che avrei saputo istintivamente cosa fare e… e invece stavo annegando.”

Nel terzo libro avevamo lasciato Domin che finalmente trovava qualcuno da amare e che lo ricambiava. Il rapporto tra Domin e Yuri qui, cresce e si approfondisce. Yuri è il suo sostegno, la roccia cui Domin può aggrapparsi quando ha l’impressione che il mondo attorno a lui vada a rotoli. Ma è anche una persona molto intelligente e giudiziosa, capace di dargli ottimi consigli, mostrargli ciò che non vede e fornirgli la giusta prospettiva delle cose.

È vero, non sono Compagni come Jin e Logan, ma il loro rapporto è altrettanto solido.

Cit. “Ma era molto di più, perché era Yuri, il mio compagno, il mio amore, e non avevo mai desiderato nessuno così tanto.”

La trama nella seconda parte, prende un buon ritmo, sia per gli accadimenti che per l’entrata in scena di Jin e Logan.

Come sempre Jin farà di testa sua e a Logan toccherà inseguirlo, incavolato nero, fino in Egitto. Solita routine, insomma, ma con loro due di certo non ci si può annoiare!

Domin prenderà piano piano coscienza delle sue potenzialità di leader e capirà, grazie alle persone che ha scelto come componenti della sua cerchia, che sta facendo un buon lavoro e che il suo popolo si fida di lui.

Unica nota negativa: troppi sono i personaggi, quindi i nomi e ruoli all’interno della sua tribù, non è facile per il lettore riuscire a memorizzarli e ricordarli. La Tribù di Domin, molto più grande di quella di Logan, ha più “cariche” assegnate. Questo rallenta un po’ la lettura, perché spesso, nel tentativo di ricordare i ruoli di ogni componente, si perde il filo, andando anche a sbirciare il glossario nel caso in cui non vengano in mente.

Bel libro, a mio parere non quanto il precedente, ma comunque una lettura consigliata… soprattutto per chi segue la serie dall’inizio.

Voto

3 stelle e mezzo

Editing

Madame Bovary

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...